sabato 5 marzo 2011

Moltiplicazione (di poltrone)

E’ qui che il presidente del Consiglio si sente forte con numeri sufficienti a portare a termine la legislatura. Tuttavia potrebbe avere dei contraccolpi a Montecitorio se dovesse sbagliare la mossa delle nomine al governo. Ha fatto molte promesse per allargare la maggioranza. Fin troppe, e ora si trova a corto di posti da elargire nell’esecutivo. Dovrebbe fare un decreto per aumentare il numero dei sottosegretari, ma deve fare un decreto ben motivato perché non è detto che passi al Quirinale.

(via lastampa.it)

Nessun commento:

Posta un commento

Vangelis (un ricordo)

Leggere della dipartita di Vangelis mi è dispiaciuto. Stimavo il grande compositore greco non solo e non tanto per la quantità di colonne s...