venerdì 17 agosto 2018

Bollo auto

Settimana lavorativa finita. Arrivo a casa tutto contento per il weekend di relax e riposo che mi aspetta. Trovo una lettera nella cassetta della posta speditami dalla Regione Emilia Romagna e non presagisco nulla di buono.

Infatti.

I signori della Regione mi contestano il mancato pagamento del bollo auto per l'anno 2017, bollo auto che naturalmente ho pagato e del quale conservo la ricevuta. Ciò che mi fa leggermente girare i cabasisi è che loro adesso se ne stanno lì tranquilli e pacifici, mentre io devo andare in un'agenzia ACI o perdere tempo via internet per dimostrare di essere in regola.

In un mondo perfetto, sarebbero loro che dovrebbero dimostrare a me di non aver pagato, non io a loro di averlo fatto.

giovedì 16 agosto 2018

Peggiori di loro

Quelli che hanno piazzato gli ordigni davanti alla sede della lega, intendo. Peggiori dei leghisti in primo luogo perché nessun tipo di (sacrosanto) dissenso può giustificare atti di questo genere, in secondo luogo perché per combattere tutto ciò che è leghismo non serve scendere a questi livelli, fornendo loro in questo modo, tra l'altro, una comoda patente di vittime, si può fare in maniera molto più efficace con l'argomentazione, il buon senso e l'intelligenza.

mercoledì 15 agosto 2018

Genova

Rispetto alla decina di ponti crollati in Italia dal 2013 in qua, l'unica cosa che forse si può dire di quello collassato ieri a Genova è che era probabilmente quello di cui era più che fondata l'eventualità che sarebbe crollato, almeno a giudicare dai reiterati allarmi lanciati nel corso degli anni. Non mi pare ci sia nient'altro da aggiungere. Almeno non oggi.

domenica 12 agosto 2018

Duemilasettecentocinquantotto

Scrive Gian Antonio Stella che dal giorno del suo insediamento a Ministro dell'interno, quattro marzo scorso, le sparate di Salvini hanno accumulato duemilasettecentocinquantotto titoli sul sito dell'Ansa, che equivalgono a una media di circa trentotto al giorno. Renzi, un altro che a sparate non scherzava, sia per qualità che per quantità, al confronto era un novellino.

venerdì 10 agosto 2018

Seggiolini

Quindi, fanno il decreto con cui ti obbligano all'acquisto dei seggiolini anti-abbandono, che naturalmente devi pagare di tasca tua, però tolgono l'obbligo della certificazione vaccinale. Da notare che i vaccini, a differenza dei seggiolini, non li paghi, te li paga lo Stato.

Negli ultimi cinque anni, in Italia ci sono stati quattro (quattro!) casi di bambini abbandonati in macchina, i vaccini hanno salvato (e salvano) milioni di vite in tutto il mondo. Tirate voi le conclusioni.