giovedì 15 ottobre 2009

Di nuovo col ponte sullo stretto?

Uno pensa: cavolo, abbiamo mezza Italia dissestata, sarà mica il caso di metterci mano? E non mi riferisco in particolare alla recente tragedia di Messina, ma a tutto il resto: penso alla metà delle scuole italiane che non ha il certificato di agibilità statica, a quelle - circa 1/4 - che avrebbero bisogno di interventi urgenti di manutenzione perché crollano i controsoffitti; penso ai 500 ospedali del nostro paese - diceva Bertolaso pochi mesi fa - che si trovano in zone a forte rischio sismico e potrebbero venire giù alla minima scossa. E mi fermo qui.

Ecco perché non riesco a capire questo testardo accanimento del governo nel voler imbarcarsi a tutti i costi in questo cavolo di ponte sullo stretto. Un'opera avveniristica del genere per collegare che cosa? La Calabria della Salerno-Reggio Calabria alla Sicilia dove deragliano i treni a causa dell'incuria e dell'assenza di manutenzione delle ferrovie?

Pure Napolitano, poveretto, ha capito che non ha senso buttare soldi e risorse in opere del genere quando c'è mezza Italia che va in malora. Ma lui niente, lui se ne frega e tira dritto per la sua strada - e intanto la mafia gongola già dal 2005.

13 commenti:

  1. scusa l'OT ma gli articoli più vecchi?

    Ciao
    Michele

    RispondiElimina
  2. Scusa il 2° OT... come mai c'è la moderazione?.... E' intervenuto qualche deficiente? (Ultimamente pare che siano in aumento)... Nel caso che la risposta sia al momento sconveniente me la puoi dare al


    pazzatoio@yahoo.it


    zao!!!
    Michele

    RispondiElimina
  3. Il ponte sullo stretto è l'ennesima prova di onnipotenza del signor cavalier granfigldiput. ecc ecc. il quale vuole mostrare al mondo la sua grandezza, come avrebbe fatto in altri tempi un faraone egizio!
    inizialmente mi ricordo che furono chiesti fondi europei ma l'europa manco per il piffero li concesse. tra le tante cose le perizie dei tecnici mandati in europa dal nostro governo non convinsero affatto gli euro-scettici. e quindi i fondi non ci furono.
    faccio notare che il ponte sullo stretto - qualora venisse costruito - sarebbe l'unico ponte al mondo costruito su di una faglia attiva conosciuta.
    sperpero di miliardi, sperpero di soldi pubblici spacciati per privati.
    Insomma il solito schifo all'italiana.
    con la consapevolezza che in caso di terremoto rimarrà in piedi solo il ponte, tra le macerie di due città.
    triste monumento alla stupidità umana (e soprattutto italiana).

    RispondiElimina
  4. scusa l'OT ma gli articoli più vecchi?

    Ti riferisci a quelli non più in home page? Li trovi nella colonna qui a destra sotto la dicitura "archivio".

    come mai c'è la moderazione?.... E' intervenuto qualche deficiente?

    No, nessun deficiente, solo qualcuno che pensava di essere spiritoso e ha tirato troppo la corda, tutto qua. Finché non si stanca mi tocca tenere la moderazione, abbiate pazienza per un po'.

    faccio notare che il ponte sullo stretto - qualora venisse costruito - sarebbe l'unico ponte al mondo costruito su di una faglia attiva conosciuta.

    Sì, una delle tante contraddizioni di tutto il progetto. Ovviamente, poi, chi si azzarda a protestare finisce in questura. Com'è che diceva l'altro ieri? "La democrazia? Ghe pensi mi"!

    Infatti...

    RispondiElimina
  5. scusa andrea, ma attraversare in macchina sul ponte si farà prima che prendere il traghetto, non ti pare?

    Michele

    RispondiElimina
  6. Michele,

    forse si farebbe prima se le rampe di accesso al ponte fossero di veloce raggiungimento, ma non sembra che sia così.

    Dà un'occhiata a quest'altro intervento di Tozzi.

    RispondiElimina
  7. @anonimo

    scusa anonimo ma se le cose non le sai perché parli?

    il ponte rimarrà in funzione alcuni mesi l'anno. Presumibilmente da metà primavera fino ad ottobre, al massimo novembre. Non è possibile tenerlo aperto durante l'inverno a causa delle correnti molto forti nello stretto.
    La cosa curiosa è che tutto ciò è stato detto proprio da un membro dell'attuale governo. non mi ricordo chi purtroppo.
    quindi il servizio di traghetti dovrà rimanere almeno durante i mesi invernali e - probabilmente - come supporto durante tutto l'anno, se ci dovessero essere ingorghi nel ponte e per rendere più fluido il traffico.
    In ogni caso i traghetti resteranno.

    informarsi ogni tanto sarebbe il caso.

    RispondiElimina
  8. scusa anonimo ma se le cose non le sai perché parli?

    Adal, ti pregherei, se possibile, di usare un altro tono. Michele non ha fatto un'affermazione, ha semplicemente posto una questione. Se le cose non si sanno è normale fare domande. La sua domanda, addirittura, me l'ero posta anche io prima di guardare l'intervista a Mario Tozzi.

    Quindi, cerchiamo di mantenere le discussioni nei limiti della cordialità e delle risposte tranquille. In fondo un blog serve anche a informarsi.

    RispondiElimina
  9. scusa andrea ma esistono una mezza dozzina di siti su cui documentarsi e data l'importanza dell'argomento sarebbe il caso almeno dargli un'occhiata prima, poi possiamo anche domandarci se si fa prima, se non si fa prima, che fine faranno i traghetti ecc ecc.


    qui ci si può fare un'idea:

    http://www.astrid-online.it/--le-infra/Studi--ric/BRAMBILLA-Legge-Obiett-costi-ponte.pdf

    vengo da un infuocato dibattito in un blog e ho difficoltà a comprendere domande serie da quelle sarcastiche.

    cmq

    domando scusa

    RispondiElimina
  10. vengo da un infuocato dibattito in un blog

    Sempre sulla questione del ponte?

    RispondiElimina
  11. su varie questioni: ponte di messina, berlusconi e lodi vari.
    sono io che me le vado a cercare come al solito.
    in questi casi divento molto prevenuto su tutto.
    mi trovo molto sulla difensiva quando leggo delle grandi cose che ha fatto berlusconi sulla criminalità e altre amenità totalmente false di questo livello. Il ponte è solo una parte della squalida farsa in cui viviamo.
    putroppo in dibattiti di questo genere non c'è nulla da fare. MOlti credono al berlusca per fede; però io ci ricasco sempre e tento di ragionarci.

    sarò masochista.

    RispondiElimina
  12. diversi blog caro Otto.

    se vuoi rovinarti il fegato ti posso consigliarti

    "sul terrorismo" (digita proprio così su google.

    oppure praticamente tutti i gruppi di politica di yahoo.

    gli altri non me li ricordo. Uno è un forum di gruppi giovanili del Pdl..

    li ho trovati con google ma non li ho salvati ovviamente e li ho cancellati pure dai segnalibri.

    RispondiElimina

Un mondo senza lavoro

  In un futuro forse non troppo lontano le persone che lavoreranno saranno poche, a causa soprattutto dell'inarrestabile processo di aut...