mercoledì 28 ottobre 2009

Mills e Fininvest

Due notizie, uscite ieri, che hanno più o meno direttamente a che fare col presidente del Consiglio: tanto vale farci un unico post. La prima, quella che per evidenti motivi ha fatto più rumore, anche se era attesa, è stata la conferma in appello della condanna in primo grado a 4 anni e mezzo di galera per David Mills, l'avvocato inglese, referente finanziario britannico della Fininvest, accusato di corruzione in atti giudiziari (il corruttore, secondo l'accusa, sarebbe Silvio Berlusconi) nelle vicende All Iberian e tangenti alla Guardia di Finanza. La sentenza è arrivata dopo circa quattro ore di camera di consiglio. Tra 15 giorni i giudici depositeranno le motivazioni della sentenza e da lì in poi la difesa avrà 30 giorni di tempo per presentare ricorso in Cassazione.

Va ricordato che nel medesimo processo è imputato lo stesso Silvio Berlusconi. La sua posizione era stata stralciata in virtù dell'entrata in vigore del lodo Alfano, ma la sua bocciatura da parte della Consulta l'ha riportata in pista. Ora, intendiamoci, se per Mills le possibilità di arrivare a una sentenza definitiva in Cassazione sono tutt'altro che remote - per lui la prescrizione dovrebbe arrivare nell'aprile del 2010 - per Berlusconi sono praticamente nulle. Il processo a carico di Berlusconi, infatti, dovrà ripartire con un nuovo collegio giudicante - il primo è diventato incompatibile - e le speranze di arrivare a sentenza definitiva prima del mese di aprile 2011 sono appunto pressoché nulle. Finché non cambia la legge, comunque, che è quello a cui da un po' sta lavorando l'entourage del premier, le sentenze definitive hanno valore di prova, e una eventuale decisione in questo senso della Cassazione nei confronti di Mills, certificherebbe inequivocabilmente che Berlusconi era il corruttore.

Altro capitolo, la vicenda Fininvest-Cir. Il maxi-risarcimento quantificato dal giudice Mesiano, che tanto ha fatto parlare e litigare, anche per la sua valenza "gossippara", è stato congelato. Attenzione, non è stato annullato; si tratta molto più semplicemente di una sospensione in via provvisoria della sentenza in accoglimento da parte della Corte di Appello del ricorso presentato dai legali Fininvest. La precisazione è necessaria perché ho letto una marea di commenti su Facebook e altrove del tipo: "che schifo!", "pazzesco!", "siamo in Italia!" e cose simili, come se fosse stata ribaltata la sentenza di risarcimento. Niente di tutto questo. Non sono esperto di questioni legali, ma penso si tratti semplicemente della normale sospensione del provvedimento esecutivo che si attua, per legge, davanti a una richiesta di impugnazione di una sentenza.

Se l'ho sparata troppo grossa, e magari c'è qualche esperto di cose legali tra i miei lettori, i commenti sono a disposizione.

7 commenti:

  1. voi lenininisti avete pure rievocato i processi già archiviati. andate a lavorare? pensate all'occupazione della Polonia piuttosto che vergogna!!

    berlusconi è un grande! salverà l'Italia altro che il vostro marrazzo che se la faceva con i trans. queste schifezze a destra non ci sono.

    basta con l'urss!

    RispondiElimina
  2. Certo che voi berluschini, o berluscones, o come cavolo vi chiamate, non brillate molto per fantasia. Sempre le stesse cose, le stesse frasi, gli stessi deliri - naturalmente rigorosamente sotto anonimato. Poi dicono che il lavaggio del cervello mediatico non funziona...

    Ah, a proposito, quali sarebbero i processi già archiviati? No, così, per curiosità. Sai, sono notoriamente un po' distratto, e magari qualcuno mi è sfuggito...

    RispondiElimina
  3. qui

    stanno qui

    http://it.wikipedia.org/wiki/Silvio_Berlusconi

    c'è un lungo elenco di assoluzione in formula piena per amnistia, per decorrenza dei termini e per procedimenti in corso che vuol dire che i giudici erano di sinistra e i procedimenti in corso sono stati assolti!

    e ricordati: meno male che Silvio c'è!

    RispondiElimina
  4. c'è un lungo elenco di assoluzione in formula piena per amnistia

    Ehm, non voglio infierire, ma vorrei farti notare che "l'assoluzione in formula piena per amnistia" giuridicamente non esiste. Vatti a leggere cos'è l'amnistia e poi, semmai, ne riparliamo.

    che vuol dire che i giudici erano di sinistra e i procedimenti in corso sono stati assolti!

    Ascolta, non è che per caso hai un parente, o un amico, o un amico di un amico avvocato o esperto di questioni legali. Mi pare che tu abbia bisogno di un'infarinatura di base.

    e ricordati: meno male che Silvio c'è!

    Sì, figurati se me lo dimentico...

    RispondiElimina
  5. papà dice che bisogna votare berlusconi perché sennò i comunisti vanno al potere e portano i gulag. e comunque berlusconi è stato assolto e quindi mi pare ovvio che non ha fatto niente.

    RispondiElimina
  6. papà dice che bisogna votare berlusconi

    Ah, beh, se lo dice papà... :-)

    RispondiElimina

Un mondo senza lavoro

  In un futuro forse non troppo lontano le persone che lavoreranno saranno poche, a causa soprattutto dell'inarrestabile processo di aut...