martedì 27 ottobre 2009

Il grande "fardello"

Leggo sul Corriere, tra una notizia e l'altra, che è iniziato il Grande Fratello. Tra i concorrenti ci sarebbe - dice la Marcuzzi - "una donna diventata uomo, si svelerà lui stesso" (sapete com'è, il periodo...). Poi, scorrendo, una brasiliana procace trapiantata a Napoli, un parrucchiere torinese di 18 anni col padre sulla sedia a rotelle.

Il padre di Marco è costretto in sedia a rotelle dopo un incidente e lui fa una sorta di voto: gli promette, in collegamento telefonico, di arrivare in finale e chiede in cambio che lui possa di nuovo camminare.

Poi, proseguendo, una cameriera ventenne di Palermo, orfana della madre, che studia ed è indecisa se fare la fotomodella o l'infermiera - sapete com'è, tra professioni simili... Segue poi un personal trainer umbro, una studentessa pallavolista brindisina, un body builder barese tentaquattrenne, un ferrarese ventiduenne omosessuale e disoccupato, una maestra d'asilo milanese, un ventiseienne abruzzese che ha iniziato un periodo di fede e vive lunghi periodi di castità - è capitato nel posto giusto!

Dulcis in fundo, un salumiere veneto di 29 anni, una romana ventiduenne con genitori eritrei, un'imprenditrice sarda di 32 anni che si definisce "caparbia" («Io e mio marito facciamo l'amore tutti i giorni, anzi anche tre o quattro volte al giorno»). Chiudono, se non ho tralasciato nessuno, una studentessa di filosofia in cerca di lavoro e un'impiegata in un autonoleggio.

Ecco, tutta questa varia umanità si è rinchiusa in una casa e ci starà fino a febbraio. A Natale è previsto l'ingresso di un prete per un momento religioso - direi che con lui ci siamo tutti. La prima puntata, ieri sera, ha fatto il pieno con oltre 6 milioni di telespettatori.

E' la triste fotografia della nostra tv e, di riflesso, del nostro paese.

8 commenti:

  1. dai su, non scrivere 'ste cose, che poi mi deprimo... :-(

    RispondiElimina
  2. Ogni volta che inizia il Grande Fratello cado nello sconforto più acuto. E poi quel dato che hai scritto - i 6 milioni d'italiani davanti al televisore per guardarlo - aumenta il mio sconforto.

    Lo scorso agosto ho letto sul Corriere che in Inghilterra hanno dovuto rinunciare a mandarlo in onda, perché ormai gli ascolti erano crollati. Se la notizia è vera, mi fa male al cuore: in quanto italiana mi sento umiliata.

    RispondiElimina
  3. non sapevo che il grande fratello avesse poteri miracolosi tali da far camminare le persone sulla sedia a rotelle o da far accelerare il recupero fisioterapico

    RispondiElimina
  4. Andrea,

    se cerchi alternative, culturalmente altrettando valide, c'è sempre Mistero di Ruggeri (nell'ultima puntata andava a caccia di alieni) oppure Voyager di Giacobbo con le sue palle sulla fine del mondo e storie simili. Ma a questo punto, forse, è meglio il grande fratello.


    Romina:

    Se la notizia è vera, mi fa male al cuore

    E' vera.


    Sbronzo,

    non sapevo che il grande fratello avesse poteri miracolosi tali da far camminare le persone sulla sedia a rotelle

    Miscredente! :-)

    RispondiElimina
  5. se cerchi alternative, culturalmente altrettando valide

    le ho trovate!!
    - montare il touchscreen sul mio eeepc
    - comprare un giochetto per il Nintendo DS
    - pratiche di accoppiamento :P

    in realtà per ora mi manca da provare il gioco, appena lo faccio ti dò un parere :-D

    RispondiElimina
  6. Proprio la TV dice che sono circa 10 milioni gli italiani che ricorrono ai maghi, santoni e fattuchiere.

    RispondiElimina
  7. Adirittura 12 milioni ! Sarà colpa dei nuovi immigrati ;-)

    RispondiElimina

Vangelis (un ricordo)

Leggere della dipartita di Vangelis mi è dispiaciuto. Stimavo il grande compositore greco non solo e non tanto per la quantità di colonne s...