mercoledì 22 settembre 2021

Compleanni e don Milani

Ieri hanno festeggiato il compleanno due personaggi a me molto cari: Ivano Fossati e Stephen King. Fossati ha festeggiato i suoi primi settant'anni, King settantaquattro. A dire il vero, Fossati non mi è mai "appartenuto" come cantautore, nel senso che non è mai stato, a differenza di altri, parte viva della mia vita, quei cantautori, cioè, di cui ho la discografia completa, di cui conosco la biografia, di cui conosco a memoria testi e musiche. Tuttavia ha scritto pezzi che per me sono stati importanti, specie nella mia giovinezza, e questo è sufficiente per farmelo stimare.

Di King non parlo perché questo blog trabocca di pagine in cui ne ho già abbondantemente parlato e non voglio tediare nessuno. Ribadisco solo che è stato lo scrittore che mi ha avvicinato ai libri e per questo non potrò mai ringraziarlo abbastanza.

Oggi inizio questo libro. Ho sempre desiderato leggere un libro su don Milani, il prete che prima ancora di essere un prete è stato un rivoluzionario. Poi, successivamente, leggerò anche uno dei libri scritti da lui. Intanto, però, mi faccio un'idea dettagliata del personaggio.

3 commenti:

  1. Ho letto, come tantissimi, la lettera a una professoressa. A me, la scuola di Barbiana, ha aperto gli occhi.
    Poi le sue idee sono state manipolate, ma questa è un'altra storia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, succede spesso coi rivoluzionari in qualsiasi campo. Si prende qualche loro idea, o qualcosa che hanno detto, magari qualcosa di apparentemente controverso, e le si usa strumentalmente per i propri fini.

      Elimina
    2. Già... che peccato: ha detto cose sensate, avremmo la scuola migliore del mondo se l'avessero ascoltato.

      Elimina

Al voto?

Quindi, domani si vota. Ma come? Molti saranno probabilmente già sicuri, molti altri no. Io sono tra questi ultimi. L'unica certezza che...