giovedì 2 settembre 2021

Un'altra aria


Attraversare Santarcangelo in bicicletta la mattina presto fa sempre uno strano effetto. È una Santarcangelo diversa, silenziosa, leggermente irreale, che sembra ti scruti di nascosto mentre pedali. È come se ci fosse un'altra aria, "un'aria che la senti in bocca e che ti sembra di masticare," recita una canzone di cui non ricordo più né il titolo né l'autore.

Mi sono fermato al bar dell'Eni, sulla via Emilia, cappuccino e cornetto. Dalle vetrate ho visto arrivare un grosso camion sul piazzale di fuori. L'autista è sceso, è entrato nel bar e si è avvicinato al banco per un caffè. Ha chiesto al barista: "Claudia non c'è?"
"No," gli ha risposto il barista, "è in ferie."
"Peccato, sono venuto su apposta dalla Sicilia per vederla."
Poi ha bevuto il suo caffè e se n'è andato.

10 commenti:

  1. I paesi di notte hanno un fascino diverso rispetto al giorno. Anche nelle grandi città ê così.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nelle grandi città ancora di più, credo. In fondo i paesini sono abbastanza tranquilli anche durante il giorno, mentre invece le grandi città sono caotiche e la differenza con la notte si nota probabilmente di più.

      Elimina
  2. Ho cercato, ed è Né gioia né dolore dei Nomadi, la canzone che ti era tornata in mente. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È vero, bravissima! È molto grave questa mia dimenticanza, visto che sono da sempre un fan sfegatato dei Nomadi, ma d'altra parte ho scritto il post alle cinque e mezza di stamattina, non è che possa pretendere chissaché! :-)

      Elimina
  3. In quest'era di cellulari, viene apposta dalla Sicilia e non l'avvisa? Che gli abbia dato buca?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto può essere. Ho ascoltato casualmente la conversazione tra lui e il barista dal tavolino in cui ero seduto.
      Chissà...

      Elimina
  4. Guccini ci scriverebbe una bella canzone.
    L'alba non è mai solitaria in città... sei fortunato a pedalare per le tue strade.
    Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piace andare al lavoro in bicicletta. A parte i tre o quattro mesi invernali, in cui il freddo è troppo intenso, durante tutto il restante periodo dell'anno la uso regolarmente.
      È anche un buon modo per tenermi in forma, oltretutto, cosa che alla mia età non guasta.
      Ciao Sari.

      Elimina
  5. Lo scenario descritto mi sembra lo spunto per una canzone del primo De Gregori, con questo spostarsi all'alba in bicicletta, incontrare uno sconosciuto e chiedersi chi sia questa Claudia...
    Incontrare storie di vita iniziando la propria giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai quante se ne incontrano frequentando i bar di notte?

      Elimina

I barconi e la Meloni

Quando la signora Meloni dice che l'unica soluzione (soluzione a cosa?) è quella di fermare i barconi, o non sa ciò che dice o lo sa ma ...