mercoledì 13 gennaio 2010

Haiti sul web

Nell'immane tragedia che ha colpito Haiti - si parla di 100.000 morti -, con le linee telefoniche completamente in tilt le notizie viaggiano attraverso Twitter, YouTube e Facebook. Qui, ad esempio, la lista di account Twitter di persone che si trovano ad Haiti attivata dal Los Angeles Time.

Alla faccia di quelli che ancora pensano che quotidiani e media tradizionali non potranno mai essere sostituiti da internet.

Nessun commento:

Posta un commento

Sulla liberal democrazia

Dopo aver ascoltato questo discorso di Matteo Saudino sulla liberal democrazia ho cominciato a capire perché da un po' non si vede piu i...