venerdì 29 gennaio 2010

La D'Addario e il complotto



Questa mattina Il Giornale e Libero se ne sono usciti col medesimo sensazionale scoop: lo scandalo dell'estate scorsa che ha visto protagonisti Berlusconi e la D'Addario sarebbe il frutto di un complotto ordito da magistrati, giornalisti e vari potentati economico-politici allo scopo di farlo cadere. Maurizio Belpietro lo scrive chiaramente citando come fonte uno scoop di Panorama.

Sarà vero? Non sarà vero? Non si sa, e finora la procura di Bari ha seccamente smentito quanto scritto dai giornali filo-governativi (compreso Panorama). Ma il punto a mio avviso è un altro. Facciamo l'ipotesi che sia tutto vero, che cioè sia stato messo in piedi, grazie una serie di personalità compiacenti, un complotto per danneggiare Berlusconi. Mi pare che come complottisti non siano granché. Ma veramente pensavano che si sarebbe dimesso per un'inezia simile? Suvvia...

Non sarà, molto più banalmente, che siamo in campagna elettorale e, come abbiamo già avuto occasione di vedere, le campagne elettorali si basano da un po' in qua sugli scoop? Mah...

4 commenti:

Anonimo ha detto...

andrea una curiosità. Qui dalle mie parti c'è tripudio per il governo berlusconi, mio padre lo adora, molti lo venerano. io sto nel lazio dove probabilmente vincerà il centro-destra.
Il motivo di tutto questo amore è - tra le tante - una cosa che non ho ben compreso.
Mio padre lo ringrazia, per esempio, perché ha impedito che il canone rai venisse pagato insieme alla bolletta della luce.

sei al corrente di questo? veramente volevano farci pagare la bolletta della luce e il canone rai insieme e berlusconi ha bloccato questa proposta di legge?

vienimi in aiuto perché non riesco a trovare traccia di questa strana legge.

Andrea Sacchini ha detto...

Di inserire il canone nella bolletta dell'Enel è dal 2007 che si parla, ma è una proposta rimasta sempre sulla carta. Non mi risulta che Berlusconi si sia mai espresso in proposito.

Al limite gli si potrebbe chiedere dov'era quando quest'anno l'hanno portato a 109 euro, visto che è una tassa a tutti gli effetti e lui e suoi trombettieri hanno sempre proclamato ai 4 venti che non ci sono stati aumenti di tasse per il 2010.

Anonimo ha detto...

mio padre sostiene che tale proposta stava passando a gennaio 2010, intorno al 7 o 9 gennaio e berlusconi l'abbia bloccata ma quello che non trovo è la fonte di questa asserzione.
Ogni volta che parlo di berlusconi mi dice che gli devo essere grato per questo...

ma se lo inventa o cosa! mah

Andrea Sacchini ha detto...

Non so, quello che so è che a me non risulta.

Ogni volta che parlo di berlusconi mi dice che gli devo essere grato per questo...

Beh, tu adeguati; mai andare contro i genitori... :-)

Fede

Dibattere amichevolmente con un cattolico è sempre un esercizio intellettualmente stimolante, e la chiacchierata di ieri con un collega ne è...