mercoledì 27 gennaio 2010

Il razzismo dal verso giusto

Franco Frattini, intervenendo a Strasburgo al Consiglio d'Europa, ha stigmatizzato nuovamente la famosa sentenza della Corte Europea sul crocifisso, dicendo tra l'altro: "il cristianesimo «è un pilastro dell`Europa» che non si può pensare di abbattere e che quello del crocefisso è un pretesto per imporre una visione laicista." E ancora: "La cancellazione del riferimento alle radici cristiane ha rivelato tutta la nostra debolezza; quella di un mondo che riconosce ad altri, ad esempio i musulmani, il tratto religioso delle loro identità, ma poi lo allontana da sé. Nient’altro che lo spettacolo, forse involontario, di un razzismo rovesciato!".

Non so se la sentenza della Corte Europea abbia offerto lo spettacolo "di un razzismo rovesciato", né so se esista un razzismo dal verso giusto. L'unico razzismo che conosco io non ha niente a che fare coll'esposizione o meno di un simbolo religioso, ma con la mancanza degli insegnamenti base del vivere civile. Quelli che mancano in casi come questo. Il resto sono chiacchiere di Frattini.

2 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  2. E va bene, vediamo se ti stanchi prima tu di scrivere cretinate o io di cancellarle.

    RispondiElimina

Menti teleologiche

Ho parlato già, in passato, di questo argomento, che per me è affascinantissimo, ma ogni tanto mi imbatto in qualche nuovo contributo che ag...