mercoledì 20 gennaio 2010

I social network sono pericolosi (per chi?)

Ricordate la campagna di Emilio Fede contro Facebook? "E' un problema vero, autentico...", e giù lo sbandieramento (dal tg4) di sondaggi plebiscitari per chiedere di intervenire subito, di fare qualcosa per rimediare alla gravissima emergenza rappresentata dall'uso dei social network da parte dei ragazzini. E poi, a seguire, Maroni, deciso a prendere severissimi provvedimenti contro gli istigatori all'odio all'indomani dell'attentato a Berlusconi.

Insomma Facebook come origine e fonte di ogni male. Da chiudere subito, prima che sia troppo tardi. Però, come molti sanno (o dovrebbero sapere), le medaglie non hanno mai una faccia sola; è infatti fresca fresca la notizia che la società Zynga, creatrice delle applicazioni di maggior successo che girano sul social network, ha raccolto 1,5 milioni di dollari che andranno alla popolazione di Haiti. Soldi raccolti tra i delinquenti che popolano Facebook. Però non ditelo a Emilio Fede, altrimenti gli rovinate i sondaggi.

2 commenti:

  1. Emilio fede chi!!! quello abusivo su rete4?

    Il parlamento italiano è ridotto ad una fogna,per cui i parlamentari sono....

    E non dico altro!

    Ciao Maurizio
    San Leo

    Brrrrrr che freddo!

    RispondiElimina

Menti teleologiche

Ho parlato già, in passato, di questo argomento, che per me è affascinantissimo, ma ogni tanto mi imbatto in qualche nuovo contributo che ag...