giovedì 13 maggio 2010

La profezia di Fatima (cercando di non ridere)

Leggo dalle cronache che nonostante non esistano più, ormai, parti segrete del famoso messaggio di Fatima, la terza profezia non si sarebbe ancora avverata. E questo, secondo Ratzinger, significa che ci saranno ancora guerre, carestie, terrorismo, ecc... "Anche se non esistono altre parti non rivelate del Messaggio di Fatima, le sofferenze della Chiesa e dell'umanità previste dalla Vergine, e confidate da Suor Lucia Dos Santos nel testo fatto pubblicare 83 anni dopo le Apparizioni da Giovanni Paolo II, non sono affatto finite".

Piccola riflessione mia, fatta cercando di non urtare la sensibilità dei credenti, per i quali, pur non condividendo le posizioni, ho massimo rispetto. Forse non era necessario che la terza profezia non si fosse ancora avverata per pronosticare un futuro fatto di guerre. Sarebbe bastato guardarsi un pochino attorno e togliere la testa dalla sabbia. Secondo peacereporter.net sono attualmente in corso, a livello globale, 25 conflitti piuttosto gravi: in Medio Oriente, Africa, Asia, Europa e America Latina. Conflitti dei quali non si vede certo una soluzione a breve termine. Ecco perché forse non ci voleva la sfera di cristallo (e nemmeno la favoletta di Fatima) per fare una simile previsione.

Ma d'altra parte la Chiesa vive di superstizione, e questa va alimentata. Quindici giorni fa abbiamo avuto l'annuale "miracolo" della liquefazione del sangue di San Gennaro; oggi abbiamo il papa che va a Fatima. Fra sette anni, poi, sempre per restare in tema, ci sarà il centenario delle apparizioni della Madonna ai tre pastorelli. Il problema è che in mezzo c'è il 2012.

3 commenti:

lucy ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Blue Bottazzi ha detto...

I commenti più belli che ho letto sono che il terzo segreto di Fatima è che ci sono altri tre segreti ;-) e che le sofferenze per la pedofilia sono anticipate nel terzo segreto di Fatima. E in quello di Pulcinella.
(Quest'ultimo su Spinoza)

Andrea Sacchini ha detto...

Spinoza meriterebbe, dal mio punto di vista, un premio Nobel per la satira (se ci fosse).

Retorica di guerra

È noto, o almeno dovrebbe essere noto, che le parole hanno un peso. A maggior ragione ha un peso la loro associazione, anche se spesso, comp...