giovedì 13 maggio 2010

Urlare le proprie ragioni mentre ti menano


"Io urlavo le mie ragioni ma loro mi menavano, mi colpivano: saranno stati setto o otto, sono pieno di lividi"

Ora, intendiamoci, io non do giudizi preventivi verso nessuno: né Gugliotta, né le forze dell'ordine. Riporto solo gli avvenimenti e le dichiarazioni, così come pubblicate dalla stampa, in attesa che l'autorità giudiziaria faccia piena luce su questa vicenda. Certo è che se le cose si sono effettivamente svolte come racconta il ragazzo, ho paura che le scuse del questore ricevute dalla famiglia siano un po' pochino.

2 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  2. La fonte non c'entra un bel niente se non sei in grado di capire cosa leggi. Vediamo se ti stanchi prima tu di scrivere cretinate o io di cancellartele.

    RispondiElimina

Manifestazioni

Mi pare di averlo già scritto in altre occasioni. Non condivido questo modo di manifestare, pur condividendone in questo caso le...