sabato 22 maggio 2010

Condoni? Oggi non ci sono più le condizioni... (sì, come no?)

"Oggi non ci sono più le condizioni per farli, non li ho certo fatti volentieri, ma perché costretto dalla dura necessità. I condoni sono una cosa del passato" (Giulio Tremonti, 13/03/2008).


Ah, dimenticavo: nel frattempo c'è stato pure lo scudo fiscale.

(via tgcom)

4 commenti:

  1. a differenza di molti, continuo a pensare che questo sfascio totale sia da attribuire completamente agli italiani che amano la delinquenza e cioè una buona metà del Paese.
    Chissà perché i grandi paladini della libertà e della giustizia questo non lo scrivono mai...(o quasi).

    sarebbe interessante leggere un articolo che inizi così: Berlusconi e il governo lo infilano in quel posto agli italiani tutti con il contributo di quegli imbecilli che gli hanno dato il voto.."

    RispondiElimina
  2. >Chissà perché i grandi paladini della libertà e della giustizia questo non lo scrivono mai...

    Mmh... che sia forse perché lo danno per scontato?

    RispondiElimina
  3. o forse perché non è il caso di offendere gli italiani! non si sa mai potrebbero cambiare idea e passare dalla loro parte. se li offendi invece non ci sono possibilità di sorta.

    RispondiElimina
  4. Boh, sarà. Io, adesso come adesso, mi sento offeso dalla classe politica che abbiamo, piuttosto.

    RispondiElimina

I generali e Netanyahu

Questa cosa la dicevano in tempi non sospetti vari analisti geopolitici come ad esempio Lucio Caracciolo, Dario Fabbri e altri. Tutti quelli...