sabato 8 maggio 2010

Offesi da chi?


Il ministro Bondi non va a Cannes? Ce ne faremo una ragione. Quello che mi ha un po' infastidito è la motivazione: "Draquila offende l'Italia". Non lo so, non do giudizi su un film prima di averlo visto, e questo vale anche per il film della Guzzanti.

Volevo solo far notare che l'Italia non può essere offesa da un film, per quanto, eventualmente, brutto sia. L'Italia è semmai offesa dalla classe politica che la sta amministrando e portando alla rovina e che, sostanzialmente, non è altro che un gigantesco comitato d'affari. E' offesa per gli articoli colmi di commiserazione e sarcasmo nei nostri confronti che è possibile leggere su qualsiasi giornale straniero. E' offesa da una corruzione che costa al sistema paese 50 miliardi di euro l'anno, e che è cresciuta grazie anche alla legislazione compiacente degli ultimi 20 anni.

E' offesa per il ddl Alfano sulle intercettazioni, una delle più grosse porcate fatte col pretesto della tutela della privacy mai partorite, e che potrebbe già essere legge entro la fine della settimana prossima. Caro ministro Bondi, la prossima volta che si rifiuterà, come è suo diritto, di partecipare a qualche manifestazione culturale, trovi una scusa più plausibile. Dica magari che ha un po' di lombalgia.

1 commento:

  1. Bondi? Chi? Ha,il ministro del..del..della cultura.
    Ha ecco SANDRO BONDI,l'ex comunista fulminato sulla via di BERLUSCOLANDIA.

    E' lui e la sua combriccola la vergogna di questo paese!!!!

    Verso la catastrofe ed oltre...come diceva Baz.

    Ciao Maurizio

    RispondiElimina

Galimberti da Augias

Nell'ultima puntata de La torre di Babele Corrado Augias ha avuto ospite Umberto Galimberti, filosofo che a me piace molto. Hanno parlat...