lunedì 24 maggio 2010

Non si può proprio criticare

Due episodi di questi giorni; apparentemente slegati, ma legati invece da un filo comune facilissimo da trovare. Il primo ha avuto per ambientazione l'Emilia Romagna. Molto brevemente, il direttore ministeriale dell'Emilia Romagna, Marcello Limina, ha inviato una lettera all'indirizzo dei dirigenti degli Uffici scolastici provinciali (gli ex provveditori) dell'Emilia Romagna: vietato criticare l'operato del governo in materia di istruzione. Gli insegnanti stiano buoni, si limitino a fare il loro lavoro e zitti. C'è qualche problema a scuola? Manca la carta igienica? La carta per le fotocopiatrici? Magari le aule sono fatiscenti? Zitti e mosca.

Il secondo episodio ha a che fare col mitico tg1 di Minzolini. Per un "errore tecnico", infatti (ce l'hanno venduta così), sono spariti gli 8 secondi finali del discorso di Elio Germano alla cerimonia di premiazione del festival di Cannes. Ora, prendiamo per buono che si sia trattato di un errore tecnico del momento. Ma, se così fosse, come ha fatto il conduttore in un lasso di tempo così breve ad avere già in mano il foglietto con le parole di Germano? E' stato un lampo! Vabbè, si tratta comunque di illazioni. Non ci sono effettivamente prove che la parte finale sia stata volutamente censurata e "addomesticata". Vi lascio qui di seguito il filmato, preso dal Fatto Quotidiano, con le due situazioni. Giudicate un po' voi.

Nessun commento:

Posta un commento

Let it be

Ieri, mentre strimpellavo al pianoforte Let it be, mi chiedevo se la mother Mary citata nella canzone indicasse la vergine Maria, come l'...