sabato 15 maggio 2010

Come spieghiamo agli italiani la nuova "manovrina" da 25 miliardi?

Il governo del fare e del "non metteremo le mani nelle tasche degli italiani" si appresta a varare - lo ha detto Tremonti ieri - una manovra da 25 miliardi nel biennio 2011-2012. Naturalmente è lo stesso Tremonti che appena un mesetto fa aveva detto qualcosa di leggermente diverso, ma pazienza. Tutto ciò anche a causa del ribasso della stima di crescita del Pil italiano nel 2010. Adesso qualcuno dovrà dirlo agli italiani. Come fare? Ma ci pensa Calderoli, naturalmente, e che diamine! Chi meglio del ministro delle barzellette della Semplificazione (qualunque cosa voglia dire) può spiegare agli italiani che a breve dovranno versare lacrime e sangue quasi come sta avvenendo in Grecia?

Calderoli è il buontempone che recentemente si è simbolicamente travestito da pompiere per simboleggiare l'eliminazione, a suo dire, di 375.000 leggi inutili - dovevano essere davvero inutili visto che non ci ha fatto caso praticamente nessuno. Poi, qualcuno, si è accorto che forse si trattava appunto di una sceneggiata ("un cazzaro da bar" l'aveva definito Marco Travaglio in questo suo intervento), ma ormai lo spot mediatico era piazzato.

Ecco, Calderoli annuncerà quindi la famosa manovra. Naturalmente per far ingoiare questo rospo agli italiani, specie in un momento particolare come questo, dove tra lista Anemone, appalti e commistioni affaristico-politiche che fanno presagire un nuovo hotel Raphael, ci vuole un colpo di genio; insomma, bisogna un po' indorare la pillola. Ecco quindi la barzelletta trovata: la proposta di un taglio del 5% agli stipendi dei parlamentari e dei ministri per dare il "buon esempio".

Ecco, quando avete finito di ridere, segnatevi il link all'articolo. Ne riparliamo dopo la manovrina da 25 miliardi.

6 commenti:

  1. Borriello non torna con Belen come invece aveva sostenuto Panorama

    adesso possiamo guardare al futuro con ottimismo, 25 miliardi più 25 miliardi meno

    RispondiElimina
  2. Oppure ci consoleremo pensando che anche Kate Jackson è in bancarotta...

    RispondiElimina
  3. sono talmente ipocriti e bugiardi...

    io mi domando come possa mio padre (e non solo lui) adorare questi ceffi!!

    RispondiElimina
  4. Andrea mi devi togliere un dubbio, se puoi.

    mio padre sostiene che i Presidenti di regione di Emilia-Romagna, Lazio e di altre due regioni hanno facoltà - datagli da una legge - di raccomandare fino a 4 persone di propria fiducia di qualsiasi età.
    Io non so se questa "scemenza" se l'è inventata mio padre o se veramente esiste una simile legge

    per farti un esempio: io potrei raccomandare un bambino, un liceale, o un'altra persona all'assessorato regionale o in uffici interni della REgione stessa.
    Nel Lazio ci aveva provato il sindaco di Latina ma se non erro è stato costretto alle dimissioni e poi la Polverini si è pure scusata.

    ma se c'è questa prerogativa dettata addirittura da una legge perché allora il sindaco di Latina si è dimesso e la Polverini si è scusata?

    tu sai dove posso trovare qualche informazione su questa legge??

    o devo pensare che mio padre spari balle?

    RispondiElimina
  5. tu sai dove posso trovare qualche informazione su questa legge??

    Difficile trovare informazioni su qualcosa che non esiste.


    o devo pensare che mio padre spari balle?

    Se afferma delle cose così, ho paura di sì.

    RispondiElimina
  6. bene l'aggiungerò alla lista di balle (e non sono poche) che ha sparato ultimamente.

    RispondiElimina

Sulla liberal democrazia

Dopo aver ascoltato questo discorso di Matteo Saudino sulla liberal democrazia ho cominciato a capire perché da un po' non si vede piu i...