domenica 21 novembre 2021

Giornata nazionale degli alberi

Gli Homo Sapiens sono quella curiosa specie di animali capaci di istituire la Giornata nazionale degli alberi e allo stesso tempo distruggere ogni anno, solo nella foresta amazzonica, una superficie boschiva pari a quella dell'intero Trentino Alto Adige.

7 commenti:

  1. Hai ragione,buom pomeriggio.

    RispondiElimina
  2. le giornate di qualcosa (contro la violenza sulle donne, contro il bullismo, contro il maltrattamento degli animali, della memoria, ect.) sono il nostro modo per lavarci la coscienza

    così dal giorno dopo possiamo riprendere a fare le stesse porcate ma sentendosi un po' meno in colpa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è un concetto che condivido. È un po' come il lavaggio della coscienza in confessionale dopo che si è peccato, se ci pensi.

      Elimina
  3. Le singole "Giornate" non servono a una benemerita mazza! Io applicherei il contrappasso: tagli alberi? Via un arto! Incendi un bosco? Cosparso di benzina e dato fuoco! Fallo a quattro o cinque, a termini di legge così come è legale l'attività venatoria, e vedi come certe esigenze dell'homo sapiens cambiano come uno schiocco di dita!
    Vogliamo parlare anche dell'albero che sta viaggiando dal Trentino verso il Vaticano per diventare simbolo pagano del Natale indi morire? Un rito sinceramente scemo che si ripete ogni anno, col mio personale sdegno verso la Chiesa per l'occasione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tagli alberi? Via un arto! Incendi un bosco? Cosparso di benzina e dato fuoco!

      Mi sembra una applicazione molto drastica della famosa legge biblica del taglione :-)

      Per quanto riguarda il Vaticano, quell'usanza, purtroppo, è diffusa in una miriade di piazze italiane. Quando ero piccolo, ricordo che mia mamma andava al mercato e comprava un piccolo abete per fare l'albero, poi, una volta a casa, lo interrava in un vaso. Una volta terminate le feste, l'albero veniva poi piantato in giardino (ho la fortuna di avere un giardino abbastanza grande) e continuava a vivere, a volte per anni.

      Elimina
  4. Ipocrisia massima.
    Qui abbiamo le potature barbare, i boschi fatti cippato per produrre energia elettrica per supermercati Findus (in estate clienti da surgelare) e treni forno, 8 milioni di ettari di SAU trasformati in crosta catrame e cemento in pochi decenni.
    Gli alberi sono considerati, da molti, scocciature, impedimenti, pericoli, fonte di sporco.

    RispondiElimina

Menti teleologiche

Ho parlato già, in passato, di questo argomento, che per me è affascinantissimo, ma ogni tanto mi imbatto in qualche nuovo contributo che ag...