venerdì 26 ottobre 2007

Ebbene sì: su Twitter anch'io. Venite anche voi?

Era da un pò che sentivo parlare di questo Twitter, e sinceramente (e superficialmente) non l'avevo finora degnato di attenzione (per carattere sono piuttosto refrattario a inseguire di corsa le ultime novità).

Due o tre giorni fa, invece, sull'onda dell'entusiamo manifestato in giro per il web da chi aveva cominciato a utilizzarlo, ho deciso di attivare un account anch'io (probabilmente qualcuno di voi se n'era già accorto dal relativo link presente da qualche giorno nella colonna qui a destra).

Si tratta sostanzialmente di un network di messaggistica combinato tra web e SMS. In pratica una sorta di microblog in cui postare note, fatti personali, commenti, link a fatti o notizie, ecc, il tutto sotto forma di messaggio che non deve obbligatoriamente superare i 140 caratteri (spazi compresi, ovviamente). Il flusso delle notizie può essere seguito via feed RSS, via telefonino, via chat, via e-mail, ecc...

Se ad esempio volete seguire in tempo reale quello che sto facendo o leggere la versione "twitterara" (si dice così?) delle cose che scrivo qui, è sufficiente che puntiate il browser verso la mia pagina personale. Registrarsi (da qui) è molto semplice e completamente gratuito. La registrazione offre tra l'altro la possibilità di interagire direttamente con altri utenti registrati.

Ulteriori dettagli, anche su come attivare un account, li trovate qui e qui.

Nessun commento:

Posta un commento

Le distanze dal fascismo

La signora Meloni, già in odore di investitura a PresDelCons, ha cominciato a fare qualche dichiarazione in chiave disconoscitrice del vent...