martedì 21 dicembre 2021

Libri e memoria


Quando leggo romanzi particolarmente lunghi, con una trama a tratti un po' aggrovigliata e con molti personaggi, ho l'abitudine di elencare a matita, in una delle ultime pagine bianche del libro, nome e ruolo delle figure principali. Quand'ero giovane non lo facevo, naturalmente, leggevo in scioltezza libri di qualsiasi tipo senza problemi. Purtroppo ho una certa età e la memoria comincia a essere quella che è. Non è facile abituarmi a questa idea.

20 commenti:

  1. Pensa che io convivo con questa memoria labile sin da quando avevo 15 anni.
    Oggi ne ho 34 e non leggo libri che superino le 150 pagine, per essere certa di finirli in una settimana, e non dover ricominciare da capo per aver rimosso fatti o personaggi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, che dire? Da una parte questa cosa mi consola, dall'altra mi dispiace. Potresti provare anche tu ad appuntarti i nomi, magari potrebbe esserti utile.
      Ciao Claudia.

      Elimina
  2. Con certi libri è proprio necessario! E se ti interessa, qua c'è il mio schemino di 100 anni di solitudine https://thequeenofmira.blogspot.com/2019/03/nomi-di-famiglia.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa te. Se riesco a ritrovarlo ti faccio vedere quello che feci io per Anna Karenina :-)

      Elimina
    2. A.A.A. Cercasi riassunto de "I fratelli Karamazov". 😅

      Elimina
  3. Lo dici a me?!?! Sto leggendo Guerra e Pace 🤪

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero? Di classici ne ho letti molti, ma quello mi manca. Prima o poi... :-)

      Elimina
  4. L'altro giorno mio marito, che aveva lasciato a metà un libro per qualche giorno, mi diceva che, riprendendo a leggerlo, non ricordava più chi fosse un certo personaggio; dovrei suggerirgli di prendere appunti come fai tu! Anche a me a volte succede, comunque.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, succede, e siccome trovo questa cosa abbastanza irritante, ho escogitato questo sistema. Lo trovo molto utile :-)

      Elimina
  5. Leggendo più cose insieme a volte mischio personaggi e vicende, e in qualche caso ne escono anche nuove storie interessanti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Intrigante prospettiva!

      Elimina
    2. Vero, chissà cosa potrebbe venire fuori :-)

      Elimina
    3. @Franco io lo faccio scambiando attori coi loro personaggi, immaginando che sia sempre lo stesso che svolge vari ruoli nella vita... Tipo che il capitano Kirk di "Star Trek" ha fatto il poliziotto ("T. J. Hooker") prima di imbarcarsi nello spazio... 😁

      Elimina
  6. Hai dato un senso alle pagine bianche quasi immancabili in coda ai romanzi lunghi. 😃
    Quando curavo un diario personale annotavo lì qualcosa del genere, da considerazioni sui personaggi ma anche ricopiando interi periodi interessanti.

    RispondiElimina
  7. più della trama o dei personaggi, io dovrei scrivermi il titolo e l'autore del libro che sto leggendo in quel momento, perchè se me li chiedono a bruciapelo non li ricordo!
    ml

    RispondiElimina

Menti teleologiche

Ho parlato già, in passato, di questo argomento, che per me è affascinantissimo, ma ogni tanto mi imbatto in qualche nuovo contributo che ag...