martedì 19 ottobre 2021

A proposito di Guccini

Francesco Guccini non ha mai dato il permesso di utilizzare per qualsiasi motivo i versi delle sue canzoni. Ha fatto una bella eccezione qualche giorno fa, quando ha donato quattro tra le sue canzoni più famose al carcere circondariale di Bologna. Alcuni versi presi da Don Chisciotte, La locomotiva, Canzone di notte n. 2 e Il vecchio e il bambino saranno stampati dalla sartoria "Gomito a gomito" di Bologna su magliette e zaini, che saranno poi messi in vendita e il ricavato andrà all'associazione Siamo qua, che da oltre un decennio si occupa della formazione e dell'inserimento al lavoro dei detenuti. 

Sempre a proposito di Guccini, ieri sera tardi, quando sono tornato a casa dal lavoro, ho trovato sulla tavola della cucina questo:


È l'ultimo libro di Guccini, una raccolta di racconti uscita proprio in questi giorni. Ieri pomeriggio mia moglie era in giro per commissioni, l'ha visto nella vetrina di una libreria e me l'ha comprato. Un bel regalo fuori programma.

Le quattro canzoni donate da Guccini alla casa circondariale di Bologna sono tutti capolavori, ma forse il più capolavoro di tutti è Don Chisciotte, un dialogo costruito su una musica dalle tinte epiche e cavalleresche tra l'eroe di Cervantes e il codardo e pavido, ma fedelissimo, Sancho Panza. Sì, è un capolavoro.

10 commenti:

  1. Il dono al circondariale di Bologna è stata una fantastica "gucciniata" di cui saranno grate molte persone.
    Guccini è stato uno dei miei maestri di vita e non credere in una mia esagerazione perchè m'ha insegnato a guardare, a riconoscere fatti ed emozioni senza alcun timore... e mi è maestro tutt'ora con la sua L'ultima Thule (con testi acclusi) che comprendo bene perchè sto invecchiando. Ci sono insegnanti che faticano a svegliare scolari e altri che entrano prepotentemente installandosi nelle menti. Talvolta la sua brutalità (con termini e note apparentemente dolci) è stata efficace e questo ha reso più facile accomodarmi nella vita.
    Applausi a non finire per tua moglie.
    Ciao Andrea.
    P.S.: Guccini ha un suo (quasi) Sancho Panza ed è il suo fedelissimo Flaco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A questo punto devo dire che abbiamo in comune almeno un maestro di vita. Anche per me è stato importante, non solo per la musica (i primi accordi sulla chitarra li ho imparati accompagnando, da ragazzino, alcune sue canzoni), ma anche per gli infiniti spunti offerti dai suoi testi.

      Per quanto riguarda Flaco, che nel pezzo qui sopra interpreta Sancho Panza, nel 2017 fu colui che cantò tutte le canzoni di Guccini nel tour di quell'anno. C'era anche Guccini, nello spettacolo, ma si limitava a intrattenere il pubblico nella prima mezz'ora rispondendo alle domande di un giornalista sul palco, dopodiché si ritirava e lasciava il posto ai "musici", ossia la band storica che ha accompagnato il cantautore nell'ultimo mezzo secolo. Vidi quel bellissimo spettacolo appunto nel 2017 al Carisport, qua a Cesena. Fu indimenticabile, anche se naturalmente sarebbe stato ancora più bello se a cantare e suonare ci fosse stato ancora lui.
      Ciao Sari.

      Elimina
  2. Non conosco molto il repertorio di Guccini ma "Don Chisciotte" è una meraviglia. 👍

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, su di lui non posso essere obiettivo perché sono cresciuti coi suoi dischi e i suoi libri. Per me è stato, ed è ancora, importantissimo.
      Il fatto poi che i testi di molte sue canzoni siano nelle antologie e studiati nelle scuole, dà un'idea della qualità della sua produzione letteraria.

      Elimina
  3. Grandissimo! In generale credo sia giusto aiutare chi è in carcere per reati al patriminio. A uno stupratore, ad esempio, invece non darei la minima possibiltà di riscatto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il problema è che nel presente caso questo discrimine non esiste, nel senso che quella associazione presumo aiuti i carcerati indipendentemente dal reato commesso.

      Elimina
  4. Beh, la locomotiva, a mio parere, è una spanna al di sopra di ogni altra sua canzone.
    ml

    RispondiElimina
  5. Vero. Scritta in pochi minuti e ispirata da una storia vera.

    RispondiElimina
  6. Di Guccini conosco poco, e di quel poco che conosco la mia preferita è 'L'avvelenata'.
    Vah: mi hai fatto venire voglia di riascoltarla, grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una canzone "tranquilla"...
      Buon ascolto.
      Vedo che tu ami scrivere di notte; ti suggerisco questa.

      Ciao!

      Elimina

Suicidi

Qualche giorno fa, a Cesena, una ragazza di 16 anni è salita sul tetto di una scuola per suicidarsi, gesto poi sventato dall'arrivo dei...