giovedì 2 gennaio 2020

Lo stipendio della prefetta

Non so quale sia l'entità dello stipendio di un prefetto, immagino qualche migliaio di euro al mese. Probabilmente è per questo che mi ha sorpreso la vicenda accaduta a Cosenza, dove la locale prefetta è stata messa ai domiciliari per una tangente di settecento euro ricevuta da un imprenditore, cifra che Mario Chiesa, al suo confronto, sembra John Gotti.

6 commenti:

  1. Cadono ponti, si sfiorano tragedie per i calcinacci e parecchi viadotti sono a rischio ma di chi dovrebbe vigilare si parla poco e litiga parecchio. A confronto quei settecento euro paiono una sciocchezza ma l'ingordigia è da punire sempre.
    Il nostro presidente dice che non siamo... ma che siamo... quel che siamo o non siamo lo dimostri anche la politica. (O forse già lo sappiamo?)
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già lo sappiamo. Il problema è che la politica è lo specchio del paese. Non so quanto fedele ma è così.

      Elimina
  2. a meno che sia l'ultima e non la prima delle mazzette

    RispondiElimina
  3. Che vergogna che una figura fiduciaria dello Stato si sia comportata così!

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina

Urlare (quando si è opposizione)

Giulio Cavalli fa notare come sia facile, dai banchi dell'opposizione, strillare cose come "la pacchia è finita", l'Italia...