venerdì 17 gennaio 2020

La Cassazione sentenzia che Carola Rackete non andava arrestata

La Cassazione ha messo oggi la parola fine, salvo sviluppi futuri che a questo punto paiono abbastanza improbabili, alla vicenda di Carola Rackete, sentenziando che il suo arresto fu illegittimo e confermando quindi la linea della giudice Alessandra Vella che non convalidò il fermo a cui fu sottoposta dopo aver forzato il blocco imposto dall'allora ministro dell'Interno. Sembra quasi incredibile che si debba arrivare fino in Cassazione per certificare che non sta né in cielo né in terra che si vada al gabbio per aver salvato dei naufraghi in mare.

5 commenti:

  1. Ovvia sentenza. Saluti.
    sinforosa

    RispondiElimina
  2. Ogni tanto una buona notizia.

    RispondiElimina
  3. Sin dall'inizio sono stata dalla parte di Carola .
    La notizia mi ha fatto piacere .
    Ciao Laura

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina

Sulla liberal democrazia

Dopo aver ascoltato questo discorso di Matteo Saudino sulla liberal democrazia ho cominciato a capire perché da un po' non si vede piu i...