mercoledì 23 giugno 2021

L'anziano babbo

Negozio di alimentari. Una delle due figlie, dietro il banco, intima all'anziano padre, in modo brusco, di togliersi di lì. Lui stava semplicemente sistemando alcune cassette nel reparto frutta e verdura. Ora, capisco che una persona anziana, in un negozio, possa essere a volte più di intralcio che di aiuto, ma dispiace assistere a certe scene.

21 commenti:

  1. Un qualche psicologo o psicologa, non ricordo di preciso chi, scrisse che se vuoi sapere veramente com'è una persona non devi guardare come si comporta con te, ma guarda come si comporta coi familiari o con i sottoposti al lavoro.

    Aggiungo io: soprattutto se è una persona con interessi commerciali o politici.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, direi che sia un ottimo metro di giudizio.

      Elimina
  2. Il commento precedente mi ha tolto la parola di bocca
    soprattutto se è una persona con interessi commerciali o politici.

    RispondiElimina
  3. Quando leggo notizie di anziani maltrattati nelle case di cura, piango.
    Piango davvero.
    Credo di averti detto tutto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il guaio è che certe cose si leggono fin troppo spesso.

      Elimina
  4. Questa mancanza di rispetto è intollerabile, se mi fossi comportata come ha fatto questa figlia con suo padre, mia madre mi avrebbe dato una sberla senza se e senza ma.
    Buona giornata

    RispondiElimina
  5. È una scena molto imbarazzante per chi assiste e soprattutto per il povero anziano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per chi assiste, sicuramente. C'erano altre persone oltre a me e l'imbarazzo nelle loro espressioni era evidente.

      Elimina
  6. Scena triste oltre che sgradevole.
    Di regola non entro più in attività commerciali dove qualche dipendente/collaboratore è pubblicamente umiliato davanti ai clienti, questo negozio di alimentari sarebbe un ottimo candidato al mio boicottaggio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi che in casi come questo sia più che giustificato.

      Elimina
  7. Quanta pelosa, insopportabile retorica, da parte tua e di chi commenta, per un fatto che non ha nulla di grave. C'è una figlia che dice al padre "in modo brusco" di togliersi di lì. Punto. Tutta questa indignazione per una scemenza?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mancanza di rispetto nei confronti di una persona anziana, specie se in un luogo pubblico e specie se trattasi di un genitore, a me dà fastidio e provoca irritazione. Se per te non è così, puoi tranquillamente tornare nel tuo mondo incantato dove il rispetto e l'educazione sono solo fastidiosi ammennicoli.

      Elimina
    2. Nessuna pelosa retorica. Si tratta di rispetto ed educazione.

      Elimina
  8. Cambiare negozio di alimentari, come minimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono capitato lì per caso, per cui non c'è problema.

      Elimina
  9. Che brutta scena!magari fino a che era in gamba il suo aiuto era richiesto.

    RispondiElimina
  10. Sai Andrea credo che la violenza fisica e verbale, il tono alto di voce, la mancanza di educazione e rispetto tra genitori e figli e verso tutte le persone in generale penso abbia un impatto forte a livello interiore, soprattutto quando è visibile ai nostri occhi perché capta e capita nel momento in cui noi ne siamo perfino testimoni diretti di quegli attimi...

    Ma chi conosce davvero la verità se non le persone dirette interessate?. .. Se avessimo assistito ad una scena contraria si sarebbe parlato dell'ennesima violenza sulle donne... Chi può dire su cosa è stato basato il loro rapporto,se lui per lei sia stato un buon o un cattivo esempio che si ripete da generazione in generazione.


    Apprezzo molto la sensibilità umana e di certo anche la tua che in questo caso ha dovuto assistere ad un comportamento che mai ti sogneresti di avere con i tuoi o mai ne hai subito... Ma purtroppo la nostra storia non sempre è quella di tutti, per mille ragioni, culturali, ambientali, religiose ecc..

    No alla violenza, all'indifferenza, alla passività... Ma sta diventando sempre più difficile in un mondo che purtroppo non sempre è per come appare... È difficile esprimersi a volte perché non si appoggia poi tanto una verità identica e uguale per tutti noi e lo "sdegno" non aiuta nemmeno quello purtroppo.

    Anche io corro il rischio di peccare di "perbenismo" o di apparire come avvocato difensore del diavolo adesso...come a dire che in qualunque modo ci muoviamo ci mordiamo la coda come cani.... mentre invece in maniera abbastanza distaccata e con un senso di amore (parola poco consona all'argomento ?)altro non è che un voler capire il genere umano di cui anche io faccio parte...

    Grazie e buona serata a te e a tutti i tuoi lettori.


    L.


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido le tue ottime riflessioni. Grazie.
      Buona serata a te.

      Elimina

Foto di gruppo

Leggo sul blog di Sara la notizia del riconoscimento dato allo studio legale che ha assistito la Gkn nella controversia che ha portato all...