domenica 27 giugno 2021

Domanda sui pregiudizi

Come è prassi, al termine di ogni conferenza di Umberto Galimberti si apre un piccolo spazio in cui chi lo desidera può porre domande al professore. Ieri sera ho rotto il ghiaccio io, ponendo una domanda relativa ai pregiudizi. La risposta è stata, come sempre accade, esaustiva e articolata. Chi fosse interessato trova domanda e risposta a partire dal minuto 1:32. La mia voce a tratti è tremolante e costellata di qualche balbettio a causa dell'emozione. Abbiate pazienza, non sono abituato a parlare in pubblico.

12 commenti:

  1. Complimenti! Sembra che al prof sia piaciuto molto il tuo intervento. E poi non è vero che tremolante. E comunque parlare con Galimberti in pubblico non è semplice...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, così sembra; sicuramente a me è piaciuta la sua replica.

      Elimina
  2. Ma che video interessante, grazie Andrea!
    La tua domanda ha scaturito una risposta davvero speciale. La sua opinione intelligente mi ha colpito molto perché semplice ed esaustiva e soprattutto molto vicina al mio pensiero comunque fatto di pregiudizi. 😉
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutti i pensieri sono fatti di pregiudizi, basta saperci stare dentro nel modo giusto.
      Ciao, Pia ;-)

      Elimina
  3. Nasciamo con pregiudizi, fanno parte del nostro retaggio ma con il dialogo li possiamo mettere in discussione e cambiare il nostro modo di vedere l’altro.
    Mi pare questa una sintesi della risposta che ti ha dato Galimberti.
    Almeno è questo quello che ho capito io😁..fin dove ho seguito.
    Non non hai la voce tremante…il tuo accento romagnolo è simpatico!
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che poi il mio è un romagnolo non molto spinto, abbastanza "neutro", o almeno così mi dicono.
      Ciao.

      Elimina
  4. Nasciamo con pregiudizi, fanno parte del nostro retaggio ma con il dialogo li possiamo mettere in discussione e cambiare il nostro modo di vedere l’altro.
    Mi pare questa una sintesi della risposta che ti ha dato Galimberti.
    Almeno è questo quello che ho capito io😁..fin dove ho seguito.
    Non non hai la voce tremante…il tuo accento romagnolo è simpatico!
    Ciao

    RispondiElimina
  5. Una domanda interessante e senza tentennamenti e una risposta esaustiva che ancora una volta dimostra l'apertura mentale di Galimberti. Sono anch'io del parere che la libertà non esista, ma non in senso spregiativo. Direi piuttosto che la 'libertà' può essere considerata un ossimoro, appunto quando incontra i divieti posti dalle giuste leggi di una sana società.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo. La sua idea è che la libertà non esista, esiste semmai l'idea della libertà, come spiega bene in quest'altra sua bellissima conferenza.

      Elimina
  6. Sempre chiaro ed esaustivo Galimberti, nella semplicità del suo esposto. Purtroppo capita spesso di "dialogare" nella convinzione assoluta delle proprie sicurezze. E di sapere già di non essere disposti a cambiare idea, anzi, la nostra mission è spesso far cambiare opinione agli altri. Ci vuole tempo ed educazione.
    p.s. ha ragione Max, simpaticissimo il tuo accento romagnolo..

    RispondiElimina
  7. Il pregiudizio dovrebbe essere solo un punto di partenza per il viaggio verso l'altro. Mi è piaciuto molto il tuo intervento e mi ha dato modo di pensare al mio passato di volontaria verso gli ultimi... al mio ragionato pregiudizio e alla conoscenza che ha permesso nuovo rispetto e nuovi rapporti. (Da bolognese, non ho notato il tuo accento romagnolo)
    Galimberti ci ha offerto, da par suo, una lucida e spietata visione della nostra vita e anche del destino che ci attende. Brrrr...
    Non ho apprezzato il suo intervento sul vaccino perchè ha scaricato sui cittadini la responsabilità del loro titubare davanti al rimedio contro il virus. Le informazioni che ci hanno date sono state altamente contraddittorie, vaghe o troppo incautamente sicure. Ci fosse stata una sola voce a chiarire gli eventi, se i virologi non ci avessero storditi e disorientati con i loro litigiosi pareri, oggi saremmo quasi tutti vaccinati.
    Grazie per questo video... cercherò gli altri.
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo su quanto dici circa la disastrosa modalità con cui sono state fornite le informazioni sui vaccini: eufemisticamente contraddittorie, anche da parte degli scienziati, purtroppo. Questo ha generato timori, titubanze e paure.
      Per quanto riguarda Galimberti, la rete è piena di suoi interventi e conferenze, non hai che l'imbarazzo della scelta.
      Ciao.

      Elimina

Foto di gruppo

Leggo sul blog di Sara la notizia del riconoscimento dato allo studio legale che ha assistito la Gkn nella controversia che ha portato all...