venerdì 28 dicembre 2018

Amos Oz

Rimango sempre sorpreso, e anche un po' amareggiato, quando io, accanito lettore, vengo a sapere della dipartita di uno scrittore mai sentito nominare.

Faccio ovviamente atto di contrizione e domattina mi fionderò in biblioteca.

2 commenti:

silvia ha detto...

Il libro di Oz che mi è piaciuto di più? L'autobiografia,
Storia d'amore e di tenebra.

Andrea Sacchini ha detto...

È probabilmente uno dei migliori di Oz, stando a quanto si legge in rete. Provvederò presto a colmare la lacuna.

Fede

Dibattere amichevolmente con un cattolico è sempre un esercizio intellettualmente stimolante, e la chiacchierata di ieri con un collega ne è...