venerdì 18 settembre 2020

Alla fine, nuova versione di Blogger anche per me

La nuova versione di Blogger, cui avevo accennato qui, è alla fine obbligatoria anche per me. Ero finora riuscito ad aggirarla utilizzando il trucchetto spiegato in questo commento nel blog di Claudia, ma ora il trucchetto non funziona più. Valuterò col tempo se cambiare piattaforma (la nuova versione la trovo assolutamente poco pratica, per niente intuitiva e inutilmente macchinosa). 

La vicenda dell'imposizione di una piattaforma di blogging completamente rivista e modificata rispetto alla versione in uso da anni è solo l'ultima delle tante accadute in questi anni che dovrebbero farci pensare a quanto siano veramente nostri i blog che curiamo. Tendiamo infatti a pensare che le pagine di un blog o di un profilo su un qualsiasi social siano cose nostre ("il mio blog" diciamo sempre, no?), mentre dimentichiamo che noi non siamo che semplici utilizzatori di piattaforme altrui, e i proprietari di tali piattaforme possono fare (e fanno) di esse ciò che vogliono, compreso chiuderle tout court, come è successo ad esempio l'anno scorso quando Google ha deciso di chiudere Google Plus.

Proviamo questa nuova versione, va'.

11 commenti:

  1. Se trovi una valida alternativa, fai un fischio. Ne cercavo una all'inizio dell'introduzione di questa nuova versione, ma non ho trovato niente che mi convincesse. So che molti parlano di Wordpress, io ci provai anni fa, ma lo trovai farraginoso. Forse ora le cose sono cambiate anche lì.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok. Adesso lascio passare un po' di tempo e cerco di prendere confidenza con la nuova versione, poi vedrò.

      Elimina
  2. Una versione senza infamia e senza lode, poteva essere peggio.
    Buon fine settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari è solo questione di farci un po' l'abitudine.
      Buon fine settimana anche a te.

      Elimina
  3. Come già ti dicevo e come ho appena detto anche a Graziana anch’io mi sto adattando, per forza, alla nuova versione per niente funzionale sotto ogni punto di vista. Peccato che abbiano imposto questa assurda e complicata versione.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, peccato. Chissà, magari con una vigorosa protesta di tutti gli utenti blogger, Google tornerà sui suoi passi, ma ho poca fiducia che accada.

      Elimina
  4. Qui c'è il modo per riutilizzare la legacy:

    http://tenfourfox.blogspot.com/2020/09/google-nobody-asked-to-make-blogger.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non funziona più. In fase di caricamento compare per un attimo la vecchia interfaccia ma si viene subito reindirizzati a quella nuova. È lo stesso sistema che avevo utilizzato io salvando nei segnalibri l'indirizzo della vecchia versione, come spiegavo nei commenti al blog di Claudia, ma adesso il "trucchetto" non funziona più :-(

      Elimina
  5. A me funziona.
    Forse Google sta procedendo per step e le varie fasi non sono contemporanee per tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, sarà sicuramente così. Come scrive l'autore del post da te linkato, aspettiamo che uno sviluppatore crei un'estensione per Firefox o Chrome che ricrei la vecchia interfaccia. Chissà, prima o poi...

      Elimina
  6. Devo ammettere che, alla fine, una volta che si è presa un po' di confidenza con la nuova versione, non è poi così complicata da usare. Certo, la versione precedente era senz'altro migliore, non ci piove, ma, tutto sommato, una volta presa confidenza non è poi così male, via.

    RispondiElimina

Risvegli

Ogni tanto Renzi si sveglia, ripropone il suo eterno pistolotto sul Reddito di cittadinanza relativamente a come  rappresenti la genesi di ...