giovedì 17 settembre 2020

Cuore di tenebra? Mah...

Non mi ha entusiasmato Cuore di tenebra, di Joseph Conrad. Non so dire di preciso il motivo, ma non sono mai "entrato" nel libro, non l'ho letto sentendo ogni volta che lo interrompevo l'improrogabie necessità di riprenderlo in mano, come accade coi romanzi che apprezzo. L'ho trovato monotono, privo di mordente, eccetto che per alcune interessanti riflessioni sulla vita che l'autore esterna per bocca di Marlow, il marinaio che racconta di un suo viaggio sul fiume Congo per conto di una compagnia belga dedita al commercio dell'avorio. Peccato, nutrivo buone aspettative verso questo classico di cui ho sempre sentito parlare molto ma che non avevo mai letto.

2 commenti:

PuroNanoVergine ha detto...

Non l'ho letto.
So solo che "Apocalypse Now" è ispirato al libro.

Andrea Sacchini ha detto...

Sì, ci sono alcuni parallelismi, anche se è diversa l'ambientazione (il Vietnam per il film di Coppola e il Congo nel romanzo).

Fede

Dibattere amichevolmente con un cattolico è sempre un esercizio intellettualmente stimolante, e la chiacchierata di ieri con un collega ne è...