venerdì 6 luglio 2007

Da .doc a .pdf online

In passato, trasformare un file .doc (l'estensione dei file generati dal celebre programma di videoscrittura di Microsoft) in .pdf, poteva creare qualche problema, in quanto l'operazione richiedeva l'utilizzo di un software di terze parti, non essendo mai stato implementato di default nel word processor di zio Bill.

Il problema non si è mai presentato, invece, per gli utilizzatori della suite per ufficio alternativa OpenOffice.org, che implementa come impostazione predefinita la possibilità di salvare i file creati direttamente nel celebre formato di Adobe, leggibile praticamente da tutti i sistemi operativi in circolazione.

Chi ancora utilizza L'Office di Microsoft e vuole effettuare la conversione senza ricorrere a programmi tipo PdfCreator, FreePdf o lo stesso OOo, può farlo direttamente online collegandosi a questo sito: http://convert.neevia.com/.

Questo sito consente di convertire in pdf (e non solo) una grande quantità di formati oltre al già citato .doc. L'unica cosa che dobbiamo fare è indicargli il percorso per trovare sul nostro pc il file da convertire, operazione che si effettua cliccando sul pulsante "sfoglia" presente nell'home page:



Lasciando l'impostazione predefinita "Wait for conversion in browser", avremo la possibilità di salvare il file .pdf così creato direttamente nel nostro pc. In alternativa, inserendo un indirizzo di posta elettronica valido, il file ci verrà inviato via e-mail.

Ed ecco, terminata la procedura di conversione, il nostro file:



E' sufficiente ora un doppio clic per aprirlo o trasferirlo sul nostro pc.

3 commenti:

  1. Grazie per l'info!
    Ma è sicuro? Lo vorrei usare per convertire da doc a pdf delle fatture.

    RispondiElimina
  2. Quando ho fatto i test, prima di pubblicare l'articolo, tutto è andato nel modo migliore. Poi non ho più provato perché io utilizzo solo OOo, che ha il vantaggio non trascurabile che la conversione in .pdf la fa in modo nativo.

    Qualche prova, prima di buttarti sulle fatture, comunque la farei. ;)

    Ciao.

    RispondiElimina
  3. ma mi da lo sfondo azzurro!!!!!

    RispondiElimina

Mancanze

Ogni tanto penso a quanto sarebbe bello se a vivere, e soprattutto a commentare, questo tempo assurdo ci fosse ancora Umberto Eco.