venerdì 20 dicembre 2019

Serate così

Stasera sono a casa da solo. Me ne sto sul divano con una lampada accesa e leggo le ultime pagine de L'isola del giorno prima, di Eco. Birba è accanto a me, qui sul divano, un po' ronfa e un po' mi guarda. Fuori si è alzato un vento fortissimo che fa gemere le tapparelle e che ulula giù per le grondaie. La strada è quasi deserta e dalla finestra riesco a vedere un'insegna luminosa che dondola vigorosamente in balia del vento. La tipica serata in cui sembra di essere in un romanzo di Stephen King.

9 commenti:

  1. Anche io amo molto sere così. Ti pare di avere tutto il tempo del mondo da dedicarti.
    Aggiungo un bicchiere di vino rosso da sorseggiare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non fossi astemio, ci farei un pensierino ;)

      Elimina
  2. Una serata davvero da gustare, quell’insegna luminosa dondolante mi piace da morire, da romanzo, da film.
    sinforosa

    RispondiElimina
  3. Era la serata da Ciobar Cameo :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti ci avevo fatto un mezzo pensierino, ma poi non ho avuto voglia di alzarmi dal divano :P

      Elimina
  4. Un rombo di vento, un brivido, un'aspettativa che succeda o non succeda, una richiesta di sostegno al gatto che probabilmente sa. ...
    Poi un sospiro: è il vento è caduto e tutto è nuovo silenzio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per favore cancella quella e accentata dopo i due punti... mannaggia.

      Elimina
    2. Non ho facoltà di modificare i commenti ma tranquilla, il senso è chiarissimo ;)

      Elimina

Suicidi

Qualche giorno fa, a Cesena, una ragazza di 16 anni è salita sul tetto di una scuola per suicidarsi, gesto poi sventato dall'arrivo dei...