lunedì 9 dicembre 2019

C'è il telecomando

Mi viene sommessamente la tentazione di segnalare ai tanti italiani che, secondo il Censis, si lamentano della programmazione televisiva serale, in particolar modo per l'eccessiva presenza in video dei politici, che è da molti anni stato inventato un ingegnoso oggetto chiamato telecomando. Viene solitamente fornito in dotazione all'apparecchio televisivo e, tra le funzioni in suo possesso, c'è quella di permettere il cambio dei canali o lo spegnimento dell'apparecchio. Mi rendo conto che la mia segnalazione pecca forse di eccessiva semplificazione, ma assicuro a tutti che spegnere la televisione e fare qualsiasi altra cosa, magari aprire un libro oppure organizzare un torneo di briscola con i figli, è una soluzione pratica, comoda e salva dall'onnipresenza televisiva dei politici.

10 commenti:

  1. Ottimo consiglio. Ciao Andrea.
    sinforosa

    RispondiElimina
  2. Ma pure cambiare canale e godersi qualche programma di intrattenimento: film, telefilm, approfondimenti...^^

    Moz-

    RispondiElimina
  3. Lo zapping in alcuni casi è assolutamente necessario ;)

    RispondiElimina
  4. Ma perché esiste la televisione? E cosa significa telecomando? Ahahahahah...abbraccio.

    RispondiElimina

I barconi e la Meloni

Quando la signora Meloni dice che l'unica soluzione (soluzione a cosa?) è quella di fermare i barconi, o non sa ciò che dice o lo sa ma ...