sabato 23 dicembre 2006

Auguri di buon Natale via e-mail... con virus

Mi è arrivata ieri un'e-mail di auguri di buone feste da un mio caro amico. Il messaggio in questione, però, conteneva oltre agli auguri anche un allegato che veicolava nel pc un bel virus.

Chiaramente la cosa non era intenzionale, anzi l'invio del messaggio è avvenuto praticamente a sua insaputa. Visto che probabilmente sotto le feste di e-mail di questo tipo ne circoleranno parecchie, l'ho analizzata e ho preparato sul mio sito internet una pagina in cui spiego per sommi capi come funziona l'attacco e come difendersi. La trovate qui.

Mi raccomando, occhi aperti.

4 commenti:

  1. Ciao sono Maurizio di San Leo,
    Prima di tutto auguri di Natale e di un felice anno nuovo.

    Ora ti dico la mia:
    Dopo anni passati a smoccolare su winzozz finalmente mi sono deciso a comperare un mac.

    Poi non contento ho scambiato la mia stampante con un pc e ho installato ubuntu,
    winzozz sopravvive sul terzo pc perchè mi serve per incavolarmi quamdo sono molto calmo con gli altri due.

    Ubuntu gira da due giorni e non sono molto pratico ma ...sono testardo e imparo o almeno ci provo.

    Se metà degli utenti win provasse un'altro sistema operativo zio bill non dormirebbe la notte.

    ps L'IMAC è FAVOLOSO e MAC OS PURE

    CIAO CIAO

    RispondiElimina
  2. Contraccambio gli auguri. Io purtroppo, per adesso, ho un pc solo sul quale convivono sia winzozz che Linux (Mandriva). Ho un altro hard disk, invece, che utilizzo per gli esperimenti (installazioni, disinstallazioni, prova distro, ecc...).

    Con Linux mi trovo bene, ma ancora, purtroppo, non posso abbandonare completamente Windows in quanto, avendo acquistato di recente la stampante, è difficile reperire i driver per farla funzionare, e quindi quando mi serve mi tocca tornare di là.

    In più ho parecchi giochi, che utilizzano ogni tanto le mie figlie, che girano soltanto su Xp (ho provato con programmi di emulazione tipo wine, ma i risultati sono stati piuttosto deludenti).

    Insomma, volenti o nolenti, con windows ancora bisogna convivere: è il prezzo da pagare di decenni di monopolio assoluto di zio Bill (a proposito: secondo me è già da un pò che smesso di dormire la notte ^_^).

    Ciao.

    RispondiElimina
  3. E' vero adesso fa il nonnetto giocando a bridge con i suoi amici e si sa i vecchi dormono poco.

    Comunque hai detto una sacrosanta verità,che non potremo mai abbandonare completamente winzozz.

    Sono curioso e proverò mandrivia(penso che basti cercarla su internet)

    Ciao
    Maurizio

    RispondiElimina
  4. Per i giochi mi sono dimenticato di dirti che a mia figlia (13 anni) la faccio giocare con commodore amiga 500 con giochi a piattaforma 2d che sono bellissimi.

    ( ci gioco anche io quando vado in nostalgia)

    Maurizio

    RispondiElimina

Bruno Vespa

Se durante la mia lunga carriera di lettore qualcuno mi avesse detto che sarebbe arrivato un giorno in cui avrei letto un libro di Bruno Ves...