giovedì 8 giugno 2023

Dal ponte alla bicicletta

Ieri era il ponte, oggi la bicicletta. Una vita intera passata a dire tutto e il contrario di tutto senza soluzione di continuità. La ricerca del consenso come unico faro. Nient'altro. Un uomo fantastico.

6 commenti:

  1. Immagino si intendano entrambi di tipologia elettrica. E sono perfettamente d'accordo. Per me vanno equiparati ai mezzi a motore.
    Quindi: casco, targa, assicurazione. Sulla possibilità o meno di utilizzo di piste ciclabili o su eventuali patentini si può discutere.

    Ma non è la tutela pubblica a muovere i discorsi di Salvini. Questo lo sappiamo benissimo entrambi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con Salvini immaginare non è sufficiente. La cosa va specificata, perché se non lo si fa (e Salvini non mi pare l'abbia fatto) può essere intesa nel senso che ogni bicicletta dovrà adeguarsi, compresa la mia, che ha più di 30 anni e l'unico accessorio elettrico che ha in dotazione è la dinamo che alimenta la luce anteriore e quella posteriore :-)

      Elimina
    2. O forse non è molto aggiornato sulle nuove tecnologie che popolano le strade. Che poi, a dire il vero, non è molto aggiornato in generale.

      Elimina
    3. Qualcuno al Papeete gli avrà parlato di tipi di bici e di monopattini che generano antipatia sulle strade e lui avrà cavalcato subito l'onda.

      Elimina
  2. Un tipico politico italiano, di quelli che purtroppo fanno carriera a lungo perché gli elettori tendono a dimenticare cosa dissero/promisero...

    RispondiElimina

Schlein ha qualcosa da dire?

Temo che su questa cosa qui Elly Schlein non potrà restare in silenzio troppo a lungo. D'altra parte Giorgia Meloni, a cui non sembrava ...