mercoledì 11 maggio 2022

Un po' di pessimismo realismo

La radio ha passato una canzone della Mannoia in cui si dice che "se cadi, la vita ti aspetta". Tutto il pezzo, molto orecchiabile tra l'altro, è una sorta di inno alla teoria che ogni problema che può capitare nella vita avrà sempre una soluzione. Una sorta di ottimismo sine die, si potrebbe dire. 

Per me non è così. Trovo che questa sorta di eterno "andrà tutto bene" sia totalmente avulso dalla realtà. La vita non è così. Ci sono problemi che non si risolveranno mai, cadute dalle quali non ci si rialzerà più, e situazioni in cui la vita, se cadi, non aspetta un bel niente. Non sono pessimista, sono realista. Capisco che sia confortante cullarsi nell'illusione che a tutto c'è una soluzione, ma non ci si dovrebbe fare anestetizzare più di tanto da questa falsa narrazione. La vita reale è ben altra cosa.

8 commenti:

  1. la prima volta che ho sentito quella canzone mi sono stupita della banalità del testo ...

    RispondiElimina
  2. È il classico testo che riprende e amplia, in versi, il concetto dell'ormai famoso "andrà tutto bene".

    RispondiElimina
  3. Dici bene, canzone orecchiabile ma per contenuto Fiorella ha di meglio in repertorio, un esempio "Tutti cercano qualcosa". 😎

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il suo repertorio è vastissimo e variegato. In questa canzone credo abbia voluto un po' (troppo) strizzare l'occhio a questa sorta di romantico ottimismo dilagante.

      Elimina
  4. Concordo in pieno.
    Oltretutto, io considero molto pericolosa questa visione della vita in netto contrasto con l'esperienza, perché il distacco dalla realtà è sempre gravido di conseguenze negative: rischia d'illuderti e di farti sbagliare e perdere tempo. Come puoi affrontare il mondo se non lo conosci? Per tentare di risolvere un problema, devi conoscerlo in tutti i suoi termini e puoi farlo soltanto se sei realista. Se invece credi alle favole, è la fine e rischi di schiantarti.
    Io lo dico sempre e continuerò a dirlo: contano i fatti concreti e la realtà è quella che vediamo davanti ai nostri occhi, in tanti casi molto dura e spietata.
    Ciao, Andrea.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perfettamente d'accordo. Ogni tanto bisogna lasciare spazio anche a un po' di sano realismo.
      Ciao, Romina.

      Elimina
  5. Non entro nel merito (la canzone non l'ho sentita), ma esprimo solo una sana invidia per chi riesce ad essere ottimista nonostante tutto.

    RispondiElimina

Il crollo dei miti

Non credo di aver mai letto niente di Alice Munro. La conosco di fama (è impossibile non conoscere una scrittrice che ha vinto anche il Nobe...