mercoledì 23 febbraio 2022

Post rimossi

Mi è arrivata questa mattina una mail dalla legale di un uomo politico, ex ministro, abbastanza noto una dozzina d'anni fa. Nella mail mi si chiede cortesemente di rimuovere alcuni post relativi a questa persona che scrissi all'epoca, quando mi interessavo molto di politica (oggi non me ne frega quasi più niente) e di questi temi parlavano la quasi totalità delle cose che scrivevo qui.

La richiesta mi è stata rivolta in ossequio a ciò che viene definito Diritto all'oblio, dal 2018 regolato da apposita legge. In pratica, avvalendosi di questo diritto, il personaggio in questione chiede la rimozione di tutto ciò che lo riguarda e che è reperibile in rete. In effetti avevo scritto parecchi post su di lui, anche in virtù di una vicenda giudiziaria che all'epoca lo interessò.

Ho rimosso i post segnalatimi senza problemi, tranne alcuni che col personaggio in questione e la sua vicenda non c'entravano niente e che probabilmente mi sono stati segnalati per una svista. Stavo però pensando che in passato, come dicevo, ho scritto molto di politica e di politici, e se questa cosa del diritto all'oblio prende piede, mi sa che faccio prima a chiudere il blog.

17 commenti:

  1. Per un personaggio pubblico soprattutto politico questo diritto non dovrebbe esistere, anzi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piaccia o non piaccia, esiste per tutti, persone comuni e personaggi noti.

      Elimina
  2. E se per caso questo uomo politico è su Wikipedia devono toglierlo anche da lì?

    RispondiElimina
  3. Le azioni di un politico sono di interesse pubblico e non penso sia giusto che vengano cancellate perchè hanno avuto ricaduta su tutta la comunità. Se, come chiede Alberto, certi fatti venissero cancellati dal profilo enciclopedico si tratterebbe di commettere il delitto di falso.
    Mi chiedo cosa NON sia politica...
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Su Wikipedia la sua pagina esiste e, tra le altre cose, sono menzionati i suoi procedimenti penali. Non credo che questi vengano cancellati dalla pagina. Al limite, credo che il personaggio possa chiedere la rimozione dell'intera pagina, non di una sua parte. Ma di queste cose non sono esperto, prendi quello che dico con ogni cautela.
      Ciao Sari.

      Elimina
  4. Assurdo. Per questo mi fa schifo la politica, perché è una materia sporcata da chi la fa di "mestiere"!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La politica, oggi, è solo mestiere. Una sua visione come missione è roba d'altri tempi.

      Elimina
  5. Occhio che se al legale di Ruby arriva voce di qualche tuo post del 2010.. te la potresti rischiare! ahahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il caro vecchio Ghedini, all'epoca uno dei tanti avvocati del tipo delle cene eleganti. In effetti anche della vicenda Ruby avevo scritto parecchio, se anche io cav viene fuori con la storia del diritto all'oblio, povero me :-)

      Elimina
  6. Mi lascia perplessa la fondatezza della richiesta in quanto personaggio pubblico e poi dati i tempi relativamente recenti delle vicende.
    La prof. Carucci, massima autorità italiana in materia di archivistica è piuttosto critica con quelli che lei chiama "nuovi diritti".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Comprendo l'atteggiamento critico della prof. Carucci, ma la legge è questa, che piaccia o no.

      Elimina
  7. 1984. Riscriviamo il passato.

    RispondiElimina
  8. Che squallore.
    Io avrei fatto finta di non aver ricevuto la mail. E vediamo se si sarebbero presi il fastidio di trovarmi e inviarmi una raccomandata. 😤

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avrei anche potuto fare così, ma in fin dei conti della cosa mi importa relativamente. Erano post di 12 anni fa dei quali, tra l'altro, mi ero pure dimenticato. E comunque la legge gli consente di farlo, e sinceramente di andarmi a imbarcare in diatribe legali è l'ultima cosa di cui ho voglia.

      Elimina

La "frociaggine" del papa

Alla fine sembra che quell'espressione papa Francesco l'abbia usata davvero. Dal Vaticano si affrettano a metterci una pezza dicend...