martedì 31 agosto 2021

Poi ci si stanca anche

Leggo che, tramite i social, i contrari al Green pass stanno organizzando manifestazioni congiunte in varie grandi città italiane. Personalmente comincio a essere stanco di tirare la carretta per tutti, e forse questo senso di stanchezza, di sensazione che la pazienza sia finita, non li sento solo io. Mi sono vaccinato e l'ho fatto convintamente, ascoltando gli appelli degli scienziati, degli esperti, del governo, ma comincio a stancarmi di questa tolleranza nei confronti di chi non lo fa senza alcuna valida ragione. E non mi venite a dire che dubbi e timori, per quanto legittimi (pure io ne ho avuti), sono una valida ragione per non vaccinarsi.

Le terapie intensive si stanno di nuovo progressivamente riempiendo, siamo tornati a una media di 40/50 decessi al giorno, la Sicilia è tornata in zona gialla e a breve altre regioni la seguiranno; il 90% dei malati di covid che occupano i reparti ospedalieri è composto di persone che non hanno voluto vaccinarsi. Nella mia cerchia di conoscenze so di almeno un paio di no vax intubati nella terapia intensiva dell'ospedale di Rimini, che non si sa se torneranno a casa. 

Un anno e mezzo fa, quando tutto questo cominciò, si disse che o ne usciamo tutti insieme o non ne usciamo. Non ne stiamo uscendo tutti insieme, e se la situazione non ha (ancora) raggiunto i livelli di drammaticità dell'anno scorso è perché adesso abbiamo i vaccini, che però solo alcuni stanno facendo, e non si può pretendere che questi "alcuni" salvino tutti. Da tempo si discute se rendere obbligatorio il vaccino. Sì, si renda obbligatorio, così come sono obbligatori i normali cicli vaccinali a cui tutti ci siamo sottoposti senza tante storie, e lo Stato la pianti di tergiversare e di titubare. Perché noi che ci siamo vaccinati siamo stanchi, e stiamo cominciando a sentirci anche un po' presi per i fondelli.

20 commenti:

  1. Questo Stato non ha le palle per obligare con il risultato che questo cavolo di buonismo farà solo danni, comprese le future chiusure che si decideranno e saranno sempre i soliti a pagare non i no vax di certo (a parte quelli in ospedale)-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. So che a metà settembre il governo discuterà se rendere o meno i vaccini obbligatori per tutti. Spero che prenda la decisione (per me) giusta, ma ho qualche dubbio in proposito.

      Elimina
  2. Posso essere cattiva e impopolare?
    I non vaccinati prendono il virus e muoiono? Peggio per loro. Se la sono cercata.
    I vaccinati muoiono dopo l'inoculazione del vaccino? Quanti? Uno su centomila? Diamogli una medaglia al valore come si fa per i salvatori della patria.
    Ecco, l'ho detto.
    Adesso avrai un bel da fare per moderare i commenti di tutti quelli che verranno a gettarmi addosso il loro odio. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho provato a fare ricerche in merito, per verificare l'esistenza di casi documentati di decessi provocati dal vaccino: non ne ho trovati, e ti assicuro che se ne trovassi non avrei alcuna difficoltà a riportarlo. Tutto ciò che ho trovato sono casi, anche numerosi, di decessi verificatesi sì in concomitanza con l'assunzione del vaccino, ma le cui perizie mediche successive hanno smentito categoricamente ogni nesso. Sono quei casi, sempre pomposamente riportati dai media in chiave acchiappa-clic, che alla prova delle verifiche si sono tutti sciolti come neve al sole.
      Viceversa, i morti per covid sono ogni giorno sotto gli occhi di tutti.
      Questa assurdità secondo cui spaventa di più un vaccino della malattia su cui agisce, non la capirò mai.
      Per quanto riguarda i commenti di potenziali haters, non penso di dovermi preoccupare. Questo è un blog abbastanza di nicchia e con un numero di visitatori piuttosto limitato. In ogni caso, terrò gli occhi aperti :-)

      Elimina
  3. In Italia sono a disposizione una decina di vaccini, chi ha figli lo sa bene, ma non ho idea di quanto sia durato l'iter per renderli obbligatori, pur non celando che ogni vaccino può avere controindicazioni. A mio parere, il vaccino non diventerà obbligatorio perchè in questo caso lo Stato dovrebbe risarcire chi è stato danneggiato dal Covid19.
    Per quanto mi riguarda , affermo : viva i vaccini

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È normale che i vaccini possano avere controindicazioni ed effetti collaterali anche gravi (cosa che comunque capita rarissimamente), per il semplice motivo che il vaccino è un farmaco. Negli anni Novanta, ad esempio, il vaccino antipolio causò una decina di casi di paralisi, casi documentati e resi pubblici.
      Dal 1992 c'è una legge che regola gli indennizzi e i risarcimenti per i danni causati dai vaccini, da tutti i vaccini, compreso quello anti-covid.
      Il "problema" è che, nonostante milioni di italiani siano stati vaccinati, di casi di danni permanenti, o addirittura decessi, causati da questo vaccino non abbiamo notizia.

      Elimina
  4. Anche io sono stanco ma davvero stanco anche perchè lavoro in uno dei settori maggiormente colpiti dalla pandemia e se ci fosse ulteriori restrizioni il mondo del cinema/divertimento/musica/culturale/ristorazione salterà all'aria. Mio cugino che ha un piccolo bar nel paesino dove son cresciuto è tornato a non dormire la notte perchè stava cominciando proprio in questi ultimi mesi a tornare a respirare, guadagnare qualche soldo e onorare i pagamenti dei debiti (aveva ristrutturato il bar poco prima che scoppiasse la pandemia). Adesso onestamente bisogna proprio essere degli imbecilli a non volersi vaccinare, visto la differenza di cio' che accade a chi non si vaccina. Poi qui in Svizzera il numero di non vaccinati è quasi del 40 per cento.......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Capisco la tua stanchezza, perché è anche la mia. E sono stanco nonostante io lavori in un settore che bene o male è rimasto al riparo dai danni provocati dalla pandemia.
      Non posso che concordare con la chiusa del tuo commento.

      Elimina
  5. La propaganda novax, purtroppo, c’è sempre stata. La vaccinazione antivaiolo fu costellata di accuse di ogni genere, tutte bufale, ovviamente. Tutto si risolse rendendo il vaccino obbligatorio. Credo che non ci siano altre soluzioni. Comunque, hai ragione, siamo molto stanchi. Io sono per l’obbligo e il greenpass mi pare uno strumento alquanto inutile per incentivare le vaccinazioni. Molti ristoranti non lo chiedono. E i controlli ??? È una situazione che non va affatto bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà il green pass un qualche effetto lo ha avuto sulle vaccinazioni, specialmente negli under 40, la fascia più giovane della popolazione, e questa spinta alle vaccinazioni è stata dettata dal timore di esclusioni dalla vita sociale (bar, ristoranti ecc.). Questo, tra l'altro, la dice lunga sul senso civico e di responsabilità di molti, ma lasciamo stare. Un report del Sole24Ore quantificava questo aumento di vaccinazioni attorno al 15% (fonte.
      È comunque vero che non tutti i locali lo chiedono. A me, ad esempio, è capitato in qualche bar. Mentre invece in pizzeria me l'hanno sempre chiesto.
      Mah!

      Elimina
  6. Io mi sono vaccinata ma controvoglia, mi sembrava tuttavia corretto in primis verso gli utenti del mio Istituto, che sono obbligati ad avere il green pass.
    Il vaccino mi sembra come il favismo per i pitagorici, nell'incertezza vietavano le fave a tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Boh, non so che dirti. Se non ricordo male, Pitagora preferì farsi uccidere piuttosto che attraversare un campo di fave. Una estremizzazione che in un certo senso può fare il paio con quelli che preferiscono crepare di covid piuttosto che vaccinarsi :-)

      Elimina
  7. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  8. Hai perfettamente ragione! Alla fine è merito di noi vaccinati se le cose non sono drammatiche come l'anno scorso e, di conseguenza, se i novax non ne subiscono conseguenze in termini di lockdown o simili. La morte non la auguro a nessuno, però, per dire, quando ho saputo di una conoscente che ho dovuto rinunciare alle ferie perchè non aveva il green pass, ho goduto. Sono una brutta persona, lo so XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, lo so, il mondo è pieno di brutte persone.
      (Presente!) :-)

      Elimina
  9. Io sono per la vaccinazione obbligatoria. Purtroppo prenderemo una decisione simile solo a ruota di Francia o Germania, come col green pass. Speriamo quindi si muovano loro per primi, e anche presto..
    Intanto, comunque, vedo un lassismo totale in giro, gente ammucchiata senza mascherina, e purtroppo tanti sono anche vaccinati con la sindrome dell'invulnerabilità.. :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il lassismo generalizzato, più o meno c'è sempre stato e la sindrome dell'invulnerabilità pure, nonostante gli esperti si sgolino a ripetere che il vaccino è indispensabile ma da solo non basta. È così, c'è poco da fare.

      Elimina
  10. Sì, decisamente le cose non andavano fatte usando il classico Sistema all'Italiana, cioè a cazzo di cane nel misero – e vano – tentativo di non scontentare nessuno, perché ci sono e ci saranno sempre gli incontentabili cronici, cioè, le persone nate per spaccare la minchia, chiedo scusa per questi termini brutali, agli altri. No: vaccini obbligatori, punto. Basta quarantene, zone rosse, arancio, gialle, chiusure indiscriminate, e via dicendo. Poi, senti i no-vax che strepitano perché c'è gente che è morta dopo aver fatto il vaccino: ma io personalmente non conosco nessuno che abbia avuto qualcosa di peggio di una febbricciattola passeggera; e i miei parenti e amici, a catena, non ne conoscono a loro volta. Ciò non vuol dire che non ne esistano, ma quando si tratta di uno su svariati milioni lo ritengo un rischio accettabile, perché decisamente è più facile morire di qualcos'altro! Quindi, cari no-vax: non rompete il cax – per autocitarmi... Il 90% della popolazione, quelli che il vaccino l'hanno fatto o sono prenotati per farlo, e una buona fetta di quelli che non l'hanno fatto per motivi vari – hanno avuto il covid e quindi si sono autovaccinati, hanno un quadro clinico che non glielo permette, sono malati terminali di qualcos'altro e per loro non vale la pena – si sono tutti stancati di tirare la carretta anche per i fanatici! E, cinicamente, mi accodo a Claudia qui sopra: non ti vaccini e crepi? Cazzi tuoi! Come un pompiere che rifiutasse per chissà quale motivo di indossare il DPI e morisse bruciato, mentre tutti i suoi colleghi ne escono vivi e senza danni: non vuoi proteggerti? E allora crepa!
    Dopo tutto 'sto pippone, prepariamoci tra tutti all'ondata di odiatori-a-prescindere che invaderà la sezione commenti di questo post.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, tranquillo. Come dicevo a Claudia, questo è un blog poco frequentato e quindi il rischio di discussioni "animate" è relativamente basso.
      Per il resto, come ho scritto nel post, titubanze e dubbi sono legittimi (ne ho avuti anch'io quando mi sono vaccinato), ma non sufficienti a giustificare la decisione di non farlo.
      Mai come oggi, con internet e tutto il resto, c'è la possibilità di informarsi correttamente riguardo ai vaccini, quindi chi sceglie di non farlo e si ammala, con tutto ciò che ne consegue, compresa la possibilità di passare di là, paga le conseguenze delle sue azioni.
      Non credo ci sia altro da aggiungere.

      Elimina
  11. "La vittoria più subdola di chi ci vuole odiatori è quella di indurci ad individuare un nemico là dove c'è solo un essere umano"

    E'un tweet che mi fece conoscere un caro amico...e quindi credo che non ci sia peggiore guerra all'odio rispondendo allo stesso modo di cio'che non vorremmo essere sentendoci pero'autorizzati in una posizione apparentemente opposta...ma che ahimè ci fa scivolare di mano " la carretta " precipitando tutti nello stesso burrone.

    Per la vostra gioia questo mio commento si schiera verso un unica parte:l'Amore , quello ormai fuori dal coro ..

    Buona giornata a te e a tutti i tuoi lettori/commentatori:)



    L.

    RispondiElimina

A proposito di Guccini

Francesco Guccini non ha mai dato il permesso di utilizzare per qualsiasi motivo i versi delle sue canzoni. Ha fatto una bella eccezione qua...