sabato 28 agosto 2021

Stalin era basso

Scrive Robert Conquest ne Il grande terrore, che sto leggendo in questi giorni, che Stalin era di statura piuttosto bassa. Ma non solo questo. "La testa di Stalin aveva un solido aspetto contadino [le teste dei contadini hanno generalmente un aspetto solido? Non lo sapevo], ma il viso era segnato dal vaiolo e i denti irregolari. [...] Come molti uomini spinti dall'ambizione, Stalin era piuttosto basso, sul metro e cinquantotto circa. Si aumentava la statura di due o tre centimetri con scarpe fatte apposta e alle parate del 1° maggio e del 7 novembre stava ritto su un rialzo che gli aggiungeva altri tre o quattro centimetri."

Questa descrizione di Stalin mi ha fatto venire in mente Berlusconi, il quale, molti ricorderanno, usava aumentarsi artificialmente la bassa statura con calzature modificate e, come Stalin, utilizzando rialzi vari durante i comizi. Certo, tra i due corrono parecchie differenze: Stalin nei vent'anni in cui è stato al potere ha fatto più morti di Hitler, Berlusconi nei vent'anni in cui è stato al potere ha rimbecillito coi suoi media il doppio delle persone uccise da Stalin. Ma la cosa interessante è la correlazione tra la bassa statura e l'ambizione, con quest'ultima che sarebbe inversamente proporzionale all'altezza.

Mi è già capitato di leggere di possibili correlazioni tra le due cose, ma non so dire quanto fondamento abbiano. Credo tuttavia che l'avere una bassa statura incentivi effettivamente ad adottare delle contromisure per compensarla. Non solo contromisure "fisiche" come scarpe più alte, ma anche contromisure di tipo psicologico, diciamo così. Non è inusuale, ad esempio, vedere persone di bassa statura alla guida di giganteschi fuoristrada o comunque di veicoli di grossa taglia, oppure, viceversa, di vedere persone molto alte alla guida di piccoli veicoli. Poco più in su di casa mia, ad esempio, abita un ragazzo che, così a occhio, dovrebbe raggiungere i due metri di altezza e che guida una 500, e a volte mi viene da pensare che per riuscire a entrarci abbia tolto il sedile lato guida e sieda direttamente su quello posteriore.

Tornando a Stalin e alla sua statura, io l'ho buttata un po' sull'ironico, ma leggendo la storia dell'Unione sovietica sotto il suo regno, c'è ben poco da ridere. Ma ci tornerò sopra, più seriamente, quando avrò terminato il libro di Conquest.

16 commenti:

  1. Quanto saranno alti i talebani? Mezzo metro?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se la correlazione esiste, forse anche meno, vedendo quello che fanno.

      Elimina
  2. Mio zio supera il metro e novanta, e la prima auto che ha guidato è stata la 500 F (almeno credo che il modello fosse quello) di mio nonno. Quando ne vedo una in giro – ce ne sono ancora parecchie in circolazione... chissà quante delle auto che escono oggi funzioneranno ancora tra cinquant'anni – mi chiedo sempre quali assurdi contorsionismi dovesse mettere in atto per entrarci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mio nonno materno era un metro e novanta e la sua prima macchina fu una Topolino.
      Ho detto tutto :-)

      Elimina
  3. Teoria di Lombroso?

    Spero di no.

    Il berlusca con i suoi tacchetti e il ventennio berlusconiano, mi viene la nausea.

    RispondiElimina
  4. Anche Charles Manson era basso, ho letto che quando parlava ai suoi discepoli si metteva su una roccia in modo da dominarli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ai suoi discepoli? Perché, era anche un predicatore?

      Elimina
    2. Mi è venuto da usare questo termine perchè ho sempre pensato alla sua "famiglia" come a una setta!

      Elimina
  5. Non ci vedrei troppa "scienza" dietro il binomio statura-ambizione. Certo, ci sarebbero anche Napoleone Bonaparte, Licio Gelli, Augusto Pinochet, ma talvolta si costruiscono teorie basate su deduzioni che hanno dell'empirico e non dello scientifico, ignorando puntualmente esempi che smentirebbero la teoria stessa.

    Buona domenica e buona lettura.

    RispondiElimina
  6. Interessante osservazione... e comunque aspetto il post sul libro che stai leggendo. Immagino che il titolo rappresenti bene il contenuto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, lo rispecchia fin troppo bene. Per quanto riguarda il libro, sono 800 pagine, quindi temo ci vorrà qualche giorno.

      Elimina
  7. Mi ricorda la canzone "Un giudice"... 😃

    RispondiElimina
  8. Dai sei poco acculturato a non sapere che i dittatori sono sempre stati nani.
    Hitler e Mussolini, il ligure che si sentiva recchiofrancese etc etc.

    RispondiElimina

A proposito di Guccini

Francesco Guccini non ha mai dato il permesso di utilizzare per qualsiasi motivo i versi delle sue canzoni. Ha fatto una bella eccezione qua...