lunedì 27 luglio 2009

L'appello per Riccardo Capriccioli è una bufala

Rimango sempre stupito, nonostante siano ormai molti anni che bazzico in rete, dalla facilità e dalla superficialità con cui molti utenti contribuiscono a diffondere appelli, in alcuni casi anche piuttosto gravi, senza prima aver perso due minuti (non ne occorrono di più) su Google per verificare l'attendibilità o meno di ciò che contribuiscono a diffondere.

L'ultimo esempio mi è capitato pochi minuti fa su Facebook, dove pare abbia ripreso a circolare l'ennesima variante dell'appello in favore di Riccardo Capriccioli, il bimbo leucemico ricoverato al Meyer di Firenze. Questa l'ultima variante dell'appello:

BIMBO DI 17 MESI NECESSITA DI SANGUE GRUPPO B POSITIVO PER LEUCEMIA FULMINANTE RICCARDO CAPRICCIOLI 3282694447

SPARGERE LA VOCE URGENTEMENTE!

Come riporta Paolo Attivissimo sul suo blog, questo appello, in una infinità di varianti, è in circolazione dal 2007, ed è ormai drammaticamente obsoleto. Non solo perché Riccardo, fortunatamente, non ha più bisogno di nessuna donazione di sangue, ma perché, stando al comunicato dello stesso ospedale risalente a maggio scorso, è addirittura a casa.

"Volevo chiederti se riesci, quando aggiorni il tuo sito, ad aggiungere nel caso del bambino leucemico per cui tanti chiedevano sangue B positivo, che è scaduto. Il bambino è da tempo a casa, sta bene. Purtroppo ogni tanto quella catena riemerge ma con l'attenzione che c'è, si propaga meno e riusciamo a bloccarla sul nascere."

Insomma, se ricevete questo appello (o qualsiasi altro), via mail, sms o social network vari, perdete un paio di minuti su Google e poi agite di conseguenza.

21 commenti:

  1. caro andrea, tu hai ragione uno nn dovrebbe cscarci ma se te lo manda un tuo amico per giunta dell'"ambiente" è un pò difficile nn crederci!!!

    RispondiElimina
  2. Non è difficile. Parti dal presupposto che tutto quello che ti piove nella casella di posta sono balle fino a prova contraria. Anche se te le manda un amico.

    Vedrai che è facile.

    RispondiElimina
  3. E' vergognoso che ci sia della gente,se cosi' si può chiamare,che usi i bambini in questo modo.Se un domani ce ne fosse veramente bisogno? Ma questa bufala non si può fermare?

    RispondiElimina
  4. Certo che si può fermare, ma non per intervento divino. Basterebbe che gli utenti smettessero di diffonderla.

    Semplice, no?

    RispondiElimina
  5. Sembra facile non cascarci, ma quando un amico di cui ti fidi ti manda l'SMS e magari sei anche padre o madre come fai a restare insensibile quando si tratta della vita di un neonato? E il giochino va avanti......

    RispondiElimina
  6. Lo so, i messaggi mandati da parenti e amici sono i più subdoli, ma c'è poco da fare: bisogna verificare e dubitare anche in questi casi.

    RispondiElimina
  7. ....Ho ricevuto questo sms dieci minuti fa, coincide con il mio gruppo e stavo quasi per mettermi in macchina e andae vunque e credtemi diluvia. Mi sono fermata perchè il numero di telefono risulta inesistente, ho cercato qualche notizia su internet e mi sono resa conto della fregatura....ad haiti sono nella disperazione e noi scherziamo sulla sofferenza......

    RispondiElimina
  8. Io ho 4 figlie e un sangue universale ma chiamando il numero e vedendo che è sempre inesistente ho cercato in internet e ho visto questo articolo,grazie Andrea di avermi risolto la cosa .

    RispondiElimina
  9. Figurati, lieto di essere stato utile. ;)

    RispondiElimina
  10. sms arrivato da un amica giusto ieri...
    vorrei aggiungere che se c'è necessità di sangue e si è donatori avis si viene contattati direttamente da loro!
    è molto più utile donate periodicamente che solo quando si riceve un sms bufala!

    RispondiElimina
  11. che idioti mi fanno pena quelli che intralciano la sanita'
    max veritas

    RispondiElimina
  12. ragazzi siamo nel 2012 e non è cambiato niente, il messaggio è arrivato stasera ma il numero di cell è diverso! ANCHE IO SONO DONATRICE E CONOSCO LE DINAMICHE!! ANDATE A DONARE ANCHE SE AVETE UN ALTRO GRUPPO, MAGARI NON SAPETE NOME E COGNOME DI CHI STATE AIUTANDO E MAGARI NON SARA' UN BAMBINO MA AVRETE COMUNQUE SALVATO UNA VITA!!! DONATE IL SANGUE SEMPREEEEEE, C'é in ogni momento qualcuno che ne ha bisogno!!!

    RispondiElimina
  13. Brava Gigia,
    la donazione di sangue costa solo 10 minuti del vostro tempo e in cambio vi sentite un'altra persona!
    Silvia

    RispondiElimina
  14. Calma. Donare il sangue va benissimo, ma va donato con cognizione di causa. Per quanto riguarda l'appello in questione, è lo stesso ospedale Meyer di Firenze a dire che si tratta di una bufala. E prega altresì di smetterla di divulgare questo appello perché intasa inutilmente i centralini. Qui trovate l'annuncio sul sito dell'ospedale.

    RispondiElimina
  15. A me è arrivato il messaggio proprio 10 minuti fa e meno male che prima di girarlo ho consultato questo blog!
    Su internet c'è tanta spazzatura, ma anche tantissime cose utili; impariamo ad usarle!!
    Bravo Andrea

    RispondiElimina
  16. Arrivato anche a me pochissimi minuti fa. Ma è bastato un facile controllo su Google!!! Roba da matti! E non avrei immaginato che fosse una bufala così vecchia.

    RispondiElimina
  17. Confermo, sms di cui sopra in giro anche oggi, venti gennaio 2012. Sono abituata alle catene bufaline, e a smascherarle all'istante, ma sempre mi rattristano. E non so mai se replicare o mettere in guardia - temo di passare per snob, per cinica per stracciabuonisentimenti bla bla bla. Quindi solitamente non replico. Ma insomma, che pazienza. Mille occhi ci vogliono. :)

    RispondiElimina
  18. Ciao,
    Ho letto molte persone arrabbiate perche' si "scherza" su un bambino, volevo solo far notare che questa NON è una bufala totale, è solo una vecchia notizia. Ma tanti anni fa era vera. Oggi basta smettere di diffonderla. Poi se un giorno ci sarà un vero NUOVO appello, per un verò NUOVO bimbo..bhe in quel caso è diverso. Comunque l'unica regola è (amici o non amici) cercare il numero o il nome scritto nel sms e 1 minuto di pazienza.

    RispondiElimina
  19. ciao sms mi è arrivato ora da una parente con l'appello x Riccardo, mi ha incuriosito il nome xchè mi ricordava qcs e io, mamma di un bimbo che ha avuto un tumore, so che dopo 5 anni una leucemia fulminante......forse nn saremmo qui a parlarne. Ho pensato, e se fosse tornata, e se ne avesse bisogno ancora, in fondo è quello che ogni giorno temo x mio figlio, ma il messaggio era troppo drammaticamente uguale a quello del 2007 x poter essere preso sul serio...so solo che mi ha ripiombata nella paura...auguri Riccardo ovunque tu sia!!

    RispondiElimina
  20. POTENZA DELLA GRANDE RETE!

    sms ricevuto alle ore 18:35 da amico serio, sincero e fidato

    se io e l'ultima postatrice del tuo blog in ordine di tempo, Alessandra, che l'ha ricevuto due minuti dopo di me, con paziente puntiglio investigativo risalissimo all'indietro lungo la catena dei rispettivi mittenti, finiremmo per incontrare quello comune: l'originario, colui che verso le sei e mezza di stasera ha rimesso in moto il gioco!

    è matematico; ma ovviamente nessuno se ne accolla la briga

    il messaggio da me ricevuto è praticamente identico in quasi tutto e per tutto a quello da te riferito

    particolare elemento comune è il numero di cellulare in esso contenuto

    a questo punto sarebbe d'uopo, sprecata la tariffa per girarlo agli amici, sprecare anche qualche ulteriore centesimo per telefonare davvero a tale numero, magari per farsi rispondere da voce robotizzata: "NUMERO INESISTENTE, COGLIONE!"

    chi vuole si faccia avanti: io, no!

    elemento nuovo è invece il nome del sedicente firmatario: "Pieraldo"

    visto che cita il Meyer, tu che lo hai ricevuto, sei di Firenze?
    te lo chiedo per confronto, poiché nel mio caso cita con precisione il nome esatto dell'ospedale della mia città, ad aggiungere falsa verosimiglianza

    ritengo che a giudicarlo un pacco sin dalla prima occhiata dovrebbe bastare la constatazione che in un caso di simile gravità sarebbe la rete professionale degli addetti ai lavori a provvedere senza indugio, e con competenza non improvvisata

    verrebbe persino da pensare ad un trucco escogitato dal cartello delle reti cellulari per lucrare sugli sms

    'dognimòdo, the beef must go on!

    RispondiElimina
  21. In aggiunta al mio commento soprastante, mi permetto di aggiungere ora in forma anonima quello proveniente dalla sapiente e preparata amica con cui ho condiviso la falsa notizia:

    <<
    Potrei fare la saputona e dirti che l'avevo capito che era una bufala, ma io sono molto umile e non lo farò. Conosco un po', proprio perchè donna avis, i meccanismi che si attivano in una struttura ospedaliera quando, per i più svariati motivi, c'è urgenza di sangue o derivati di un particolare gruppo sanguigno. Oramai è tutto informatizzato e attraverso i date base si cercano donatori abituali , e quindi costantemente monitorati, che vengono avvisati personalmente. Tralaltro in rischio di appelli quale quello in questione, ancorchè fossero veri, porterebbero persone che, sull'onda emotiva, donano senza averlo mai fatto creando a volte rischi per la loro salute e per quella dei riceventi.
    >>

    RispondiElimina