giovedì 16 luglio 2009

Notizie in pillole (21)

Qualcuno parla ancora di missione di pace? E' stato ucciso un nostro parà della Folgore in missione in Afghanistan. Si chiamava Alessandro Di Lisio e aveva 25 anni. Alla Camera un minuto di silenzio, solite condoglianze varie da parte dei politici, il governo riferirà in aula, ecc... Non mi metto a discettare su cosa ci facciano là i nostri militari, per carità, vorrei solo, visto il numero degli attentati subiti negli ultimi mesi, che qualcuno la smettesse di chiamarla ipocritamente missione di pace e dica chiaramente che siamo in guerra.

L'omicidio Sandri è colposo. Nel giro di pochi giorni è arrivata un'altra sentenza di condanna a carico di un altro poliziotto. Archiviata (per ora) la vicenda Aldrovandi, a tenere banco in questi giorni è la sentenza di primo grado emessa a carico di Luigi Spaccarotella, agente della stradale responsabile dell'uccisione del tifoso laziale Gabriele Sandri. La giuria ha ritenuto di processare l'agente per omicidio colposo invece che volontario; da qui l'"esiguità" della pena comminata: 6 anni di reclusione. Non so che commentare. L'impressione (ripeto: impressione) è che con le divise si tenda ad adottare un altro metro.

La diaria "da fame" (secondo Mastella). Queste dichiarazioni di Mastella non le commento e non le riporto. Vi lascio l'articolo così com'è. Se vi va commentate voi.

Quattro gatti per il papa. Per aver detto queste parole, il vaticanista del tg3, Roberto Balducci, è stato rimosso dal suo incarico dal direttore del telegiornale Rai. A chi prenderà il suo posto è già stato intimato di dire che ad ascoltare il papa c'è sempre il pienone, anche se non ci sono neppure i 4 gatti menzionati nell'articolo.

Non affittate agli extracomunitari, parola di assessore. Gerenzano, comune del varesotto, è balzato agli onori della cronaca a causa di una disposizione dell'assessore comunale alla sicurezza pubblica(?). Ecco, testuale, l'appello: "Chi ama Gerenzano non vende e non affitta agli extracomunitari. Altrimenti avremo il paese invaso da stranieri e avremo sempre più paura a uscire di casa!". Ovviamente non importa se l'extracomunitario è in regola, lavora, paga le tasse e si comporta pure bene: basta lo "status". Posso dire che questa gente mi fa schifo?

Conti pubblici: "Non c'è male", dice Tremonti. Secondo i dati di Bankitalia, il 2009 si chiuderà con un calo del pil del 5,2%. Il debito pubblico italiano, sempre secondo Bankitalia, a maggio ha raggiunto il suo record di sempre arrivando a 1.752,188 miliardi di euro, con un incremento dello 0,22% rispetto ai 1.748,224 miliardi di aprile, precedente massimo storico. Nei primi tre mesi di quest'anno il gettito fiscale in Italia è sceso quasi del 5% rispetto a un anno fa, con minori entrate nelle casse dello stato per più di 4 miliardi di euro. Ieri Tremonti ha detto che, tuttavia, si può essere abbastanza realisti. Per un pelo non diceva "ottimisti".

Napolitano e le "riserve". Ieri sera Napolitano ha firmato, e quindi promulgato, la legge sulla sicurezza. Ricordate no? Quella che criminalizza il clandestino, istituisce le ronde e altre scempiaggini del genere. E lo ha fatto - dice - pur essendo perplesso e preoccupato, in particolare in riferimento proprio a questi due aspetti. Poi ha scritto una bella letterina all'indirizzo del premier e dei suoi ministri palesando queste sue preoccupazioni. Istintivamente mi viene da domandarmi, visto che è così preoccupato, perché l'abbia firmata questa legge, ma forse come considerazione è troppo banale, magari c'è sotto qualcos'altro.

2 commenti:

adal ha detto...

riguardo alla morte di Sandri e al processo di Spaccarotella, mi sono informato da un avvocato per avere chiarimenti. Ovviamente la risposta è stata che, in mancanza della motivazione della sentenza e di tutti gli atti del processo, non è possibile dire molto. Ma in linea di massima è prevalsa la versione, secondo la quale Spaccarotella avrebbe sparato con l'intenzione di colpire le gomme del veicolo (non ho capito se di sandri o un altro) e malauguratamente il colpo è stato deviato dalla rete metallica.
Sarebbe di grande aiuto avere tra le mani tutti gli atti dell'inchiesta. Tu per caso, sai se è possibile trovarli on line? sai se sono pubblici? se saranno pubblicati?

altro elemento che è stato considerato è che manca una vera e propria volontarietà del fatto. Si sarebbe dovuto dimostrare che Spaccarotella avrebbe mirato contro Sandri per ucciderlo; avrebbe sparato a lui con tale chiara intenzione.
A quanto pare non è stato dimostrato. E' altresi dimostrata un'imperizia, una sconsideratezza del gesto e quindi una colpa e un eventuale dolo ma non una volontarietà precisa (non voleva sparare per uccidere sandri).

Ora non so che altro dirti. questo è quello che mi è stato detto da questo avvocato.
ha detto anche che un'accusa di omicidio volontario gli sembra alquanto anomala. Semmai avrebbero dovuto procedere per omicidio preterintenzionale (anche se giuridicamente anche in questo caso sarebbe scorretto!)

Andrea Sacchini ha detto...

Anche io, ovviamente nei limiti di quel che ne capisco, sarei rimasto sorpreso se al poliziotto fosse stato contestato l'omicidio volontario, perché avrebbe significato che lui aveva realmente intenzione di uccidere.

Gli atti del processo, per quanto ne so, dovrebbero essere pubblici, perché la legge dice che il segreto istruttorio cade automaticamente nel momento in cui al soggetto, e al suo avvocato, viene comunicato ufficialmente che si indaga su di lui (è il famoso avviso di garanzia). Nel nostro caso c'è già stata addirittura la sentenza, quindi...

Il problema è che non so dove reperire questi atti. In rete non li ho trovati, quindi è probabile semplicemente che nessuno ce li abbia messi. A questo punto, per poterli vedere, penso (anche qui non sono sicuro) che l'unica soluzione sia recarsi di persona presso il tribunale competente e chiederne copia.