martedì 19 febbraio 2019

L'ultimo tradimento

Così, a memoria, mi pare che l'aver negato il processo a Salvini sia l'ultimo di una lunga serie di tradimenti operati dai Cinquestelle da quando sono forza di governo. Oltretutto, un tradimento non da poco, visto che la rinuncia ai privilegi dei parlamentari, tra cui l'immunità era in cima alla lista, è sempre stato tra i punti fondanti dello spirito politico dei grillini.

Prima il voltafaccia sull'euro (una volta era tutto un "Fuori dall'euro!", adesso va bene); poi quello sulle alleanze ("Mai alleati di nessuno, specialmente della Lega!"); "Tutto quello che facciamo sarà documentato dallo streaming in tempo reale!" (lo streaming è sparito); "Noi mai in televisione!" (Di Maio è ormai più presente di Salvini); "Mai più condoni!" (ne hanno appena fatto uno fiscale e uno edilizio); "Stopperemo il progetto di acquisto degli F35" (gli F35 sono stati confermati). E sicuramente ho dimenticato qualcosa.

Ecco, diciamo che ieri è caduto l'ultimo baluardo che ancora poteva fare pensare a una qualche diversità dei Cinquestelle da tutti gli altri. Adesso sono perfettamente uguali. Benvenuti nel gruppo.

Nessun commento:

Anarchici in famiglia

A volte invidio la vita "anarchica" di Francesca, mia figlia minore, anche se spesso non concordo con le sue scelte. Anarchica nel...