giovedì 9 luglio 2009

La stampa estera e noi

Ricordate l'iniziativa di Geronimo Emili di cui vi parlavo l'altro ieri? Ieri mattina, Repubblica, come vedete nell'immagine, è uscita con la pagina a pagamento pagata dagli utenti di Facebook che hanno aderito all'iniziativa. Ma non è finita qui.

Lo stesso Emili, infatti, sempre su Facebook, ha segnalato, circa un'oretta fa, che di questa storia si è occupato questa mattina addirittura il francese Le Monde, scrivendo dell'iniziativa nata su Facebook in questo articolo. Lo stesso articolo in cui, tra l'altro, si parla pure dell'iniziativa di Antonio Di Pietro, il quale ha acquistato una pagina del prestigioso Herald Tribune per denunciare alla comunità internazionale la porcata del lodo Alfano (qui l'articolo sul suo blog e qui il documento in italiano).

Insomma, se in Italia l'informazione è sotto sedativo, all'estero, per fortuna, ancora no.

Nessun commento: