martedì 7 aprile 2020

Usare bene la virgola


Nel breve sommario posto sotto il titolo di questo articolo di Repubblica, si legge: "Nella Fase 2 gli stabilimenti produttivi avranno la priorità. Solo dopo un progressivo allentamento delle misure restrittive."

Messa giù così, la frase che ho evidenziato in neretto viene intesa nel senso che dopo l'allentamento delle misure restrittive, quelle che stiamo subendo tutti, ripartiranno gli stabilimenti, assunto che non corrisponde né a quanto dice il titolo né a quanto riporta l'articolo.

Per generare questa corrispondenza, l'articolista avrebbe dovuto fare seguire alla preposizione "dopo" una virgola, così: "Solo dopo, un progressivo allentamento delle misure restrittive." Cioè, prima si comincia a far ripartire le aziende, poi si allentano le misure restrittive, come si evince chiaramente dal titolo e dal contenuto della notizia.

L'estensore dell'articolo, omettendo quella virgola, ha quindi riassunto in maniera contraria il suo contenuto. Ora, che questa cosa la faccia un piccolo blogger di campagna come lo scrivente, passi, ma che una svista così grossolana sfugga a uno dei maggiori siti d'informazione del nostro paese, a me pare grave. Sarà che sono pignolo.

In ogni caso, qui sotto vi lascio un gustoso video del mitico Roberto Mercadini, postato giusto in questi giorni, che evidenzia come una virgola omessa, o posizionata in posti diversi, possa stravolgere completamente il senso di una frase. Se qualcuno lo volesse linkare a Repubblica...

7 commenti:

  1. Che dire, la virgola questa sconosciuta anche a livello giornalistico sigh...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che in sé e per sé non esiste una regola fissa per il suo utilizzo, è un elemento che si presta a un uso abbastanza discrezionale di chi scrive, ma lì è fuor di dubbio che ci andasse.

      Elimina
  2. Forte quel Mercadini.

    RispondiElimina
  3. Fantastico Mercadini, mi mancano i suoi spettacoli! Guarda, noto spesso una generale sciatteria sui siti dei giornali. D'accordo che un refuso scappa a tutti, però almeno le testate "serie" dovrebbero avere un doppio controllo per verificare di non postare strafalcioni. Poi è vero che sono pignola anch'io...

    RispondiElimina
  4. Indubbiamente un video che conferma quello che si sarebbe dovuto sapere nelle scuole dell'obbligo ma molto spesso siamo o pigri o disattenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. O forse eccessivamente pignoli, come lo scrivente :-)

      Elimina

Librerie che chiudono

Dopo appena due anni di attività, la libreria Mondadori situata all'interno della stazione di Rimini ha chiuso i battenti . Mi dispiace....