martedì 7 aprile 2020

Biciclettando

Oggi è stato il primo giorno in cui mi sono recato al lavoro in bicicletta, cosa questa che mi ha consentito di prendere coscienza di due cose: la prima è che sono gravemente fuori forma, e questo lo avevo messo in conto (il respiro un po' affannato nella prima parte del video è lì a testimoniarlo); la seconda è che Santarcangelo senza macchine e senza nessuno in giro è bellissima. Un po' inquietante ma bellissima.

11 commenti:

  1. La città è nuda... si vede tutta... un paradiso per i piccioni.
    Senza mascherina? Nel mio quartiere la indossiamo obbligatoriamente tutti.
    Ciao 50,1

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sul lavoro la indosso anch'io. Girando in bicicletta, che io sappia non è obbligatoria.

      Elimina
    2. Sul sito del Ministero della salite (qui) non è menzionato alcun obbligo, relativo alla mascherina, per gli spostamenti in bicicletta. L'unico obbligo è quello di mantenere la distanza almeno di un metro in caso si incontrino altre persone.
      A meno che non sia cambiato qualcosa ultimamente, qui ormai le novità escono fuori ora per ora :-)

      Elimina
  2. Hai fatto bene a prendere la bici. Qui a Milano non ne vedo nessuna in giro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, di solito ogni anno, in questo periodo, metto via la macchina e tiro fuori la bici per andare al lavoro.

      Elimina
  3. Se lo farai ancora per qualche giorno di sicuro ti tornerà anche il fiato giusto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì sì, tempo una settimana e sarò in formissima.
      Forse :-)

      Elimina
  4. Purtroppo non riesco a vedere il video, non mi pare, non so perché.
    Comunque, approfittane: belle giornate, nessuno in giro e soprattutto ARIA PULITA (anche se portiamo la mascherina).

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, e poi la primavera è il periodo migliore per la bicicletta :-)

      Elimina
  5. ho cominciato anch'io anni fa usando la bici solo durante la bella stagione. Ormai da qualche anno la uso anche in inverno o quando piove per il tragitto casa lavoro e sono anni che non ho nemmeno un raffreddore degno di questo nome. La bicicletta è un farmaco che andrebbe prescritto !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo, anche se ancora non mi sono azzardato a farlo d'inverno, ma mi sto organizzando :)

      Elimina

La casa senza ricordi

Di Donato Carrisi avevo letto, tempo fa, Il suggeritore e l'avevo trovato molto avvincente. Questo, invece, il suo ultimo romanzo, abba...