venerdì 12 ottobre 2018

Come (non) la racconta zio Tibia

È possibile pure che mi sbagli, ma mi sembra che da ieri mattina, dopo l'esplosione delle nuove rivelazioni relative alla tragica vicenda di Stefano Cucchi, l'unico che non abbia scritto una riga in proposito sia stato Il Giornale. Almeno sulla versione per dispositivi mobili del sito.

Niente di cui stupirsi, intendiamoci, le modalità con cui il fogliaccio guidato da Sallusti seleziona quali notizie dare e come darle è noto da decenni. Eppure rimane sempre difficile abituarsi a questo schifo.

2 commenti:

  1. Ajeje Brazov15/10/18, 08:52

    Incredibile.
    Che dia le notizie "pro domo sua"? No: che ancora qualcuno lo legga nel 2018.

    RispondiElimina

Al voto?

Quindi, domani si vota. Ma come? Molti saranno probabilmente già sicuri, molti altri no. Io sono tra questi ultimi. L'unica certezza che...