mercoledì 26 dicembre 2007

Valentin che muore dal freddo (sotto false spoglie)

A partire dal 1999 un certo Valentin Michailin, dalla Russia, ha mandato e-mail di spam a mezzo mondo. In pratica, spacciandosi per un povero studente alle prese con una difficoltosa situazione economica e famigliare, ha convinto migliaia di persone a mandargli ogni sorta di prodotto: dai soldi alle coperte, alle stufe, al cibo.

Non scendo nei dettagli; una descrizione dettagliata di tutta la vicenda la trovate sul sito di Attivissimo.

A cadenza ciclica il misterioso spammer si rifà vivo. Cambia magari il mittente e la descrizione delle caratteristiche del personaggio, ma è sempre lui. Siccome una di queste e-mail ha bypassato l'altro ieri la spamfolder della mia webmail, ve la ripropongo, così se eventualmente doveste riceverla sapete con cosa avete a che fare.

Ecco quindi il testo dell'ultima variante, nella quale il noto spammer ha addirittura cambiato sesso. Il mittente della mail, infatti, è a nome "Elena":


Hi,

My name is Elena, I have 31 years old and I live in Russian province.

I have 6-years old daughter, her father abandoned us and we live with my mother. Recently my mother lost job due to old age and our situation became very difficult.

During the last months the prices for gas and electricity became very high in our region and we cannot use it to heat our home anymore.

The winter becomes colder each day, we very afraid and we don't know what to do.

The only accessible way for us heat our home is to use portable stove which give heat with burning wood. We have a lot wood in our region and this stove will heat our home all winter for minimal charges.

I work in library and after my job I allowed to use computer. I finded your address in internet and may be you can help us.

We need portable wood burning stove, but we cannot buy it in our local market because it is expensive for us. May be you have any portable stove which you don?t use anymore, we will be very grateful to you if you can donate its to us and organize transport of its to our address. This stoves are different, and they weight between 70-150kg.

I downloaded picture of me and my daughter to the free website and you can see it here:
http://mailrus.ru/free/users/elenafed/ourpicture.jpg
It is not very good quality, but it will show you how we look like.

I hope what you reply to my message.

Elena.
Russia.


Brevemente, in questo appello la presunta Elena descrive la sua situazione attuale: difficoltà finanziarie, bambina piccola da mantenere, inverno incombente, marito che le ha abbandonate, ecc...

Certo, apparentemente nulla impedisce che possa trattarsi di un messaggio autentico, ma alcuni elementi fanno riflettere. In primo luogo, se si dà un'occhiata all'header dell'e-mail si nota che il fuso orario del server dal quale è partito il messaggio (+300) è quello di Mosca, che guarda a caso corrisponde a quello da cui sono partite tutte le varianti attribuite a Valentin.

Anche il dominio dell'indirizzo di posta del mittente (elenfg@mailrus.ru) è compreso nell'elenco dei domini utilizzati nel corso del tempo da Valentin. In più va segnalato che il suddetto messaggio è già stato notato circolare in rete dal mese di ottobre di quest'anno.

Insomma, direi che gli ingredienti per capire che si tratta di una fregatura ben orchestrata ci sono tutti, non ultimo il fatto che una recrudescenza di questo tipo di messaggi si ha proprio nel periodo che precede le feste del Natale, periodo in cui, si sa, ci si sente tutti più buoni.

Occhi aperti, quindi.

2 commenti:

  1. grazie, ci stavo per cadere, ma da una ricerca su google di "ourpicture.jpg" ho trovato il tuo blog e ho capito tutto

    un saluto
    Amgelo

    RispondiElimina
  2. Lieto di essere stato utile.

    Ciao.

    RispondiElimina

L'ha voluto Dio

È stata la prima dichiarazione di Trump dopo la sentenza con cui la Corte suprema USA ha eliminato il diritto all'aborto a livello fede...