lunedì 16 gennaio 2023

Dante è stato il fondatore del pensiero di destra in Italia? (O forse non è questo il problema?)

Non conosco a sufficienza Dante per dire se sia stato o no il fondatore del pensiero di destra in Italia, come afferma il ministro Sangiuliano. Mi limito solo a segnalare che personalità di spicco della cultura come Massimo Cacciari e Luciano Canfora hanno parecchio da ridire in merito. Di mio mi limito banalmente a osservare che destra e sinistra sono categorie ottocentesche che nel Trecento neppure esistevano, e forse già solo questo è sufficiente a definire l'uscita del loquace ministro.

Per il resto, a me sembra che un'uscita di questo genere sia da parte di Sangiuliano sintomo di una errata interpretazione della carica che ricopre. Un ministro dovrebbe esercitare la sua funzione con spirito ecumenico, se così si può dire, non farsi patrocinatore di una cultura di destra tirando capziosamente per la giacchetta questo o quel personaggio storico a fini propagandistici. Mi spiace che non ci sia più Umberto Eco, mi sarebbe piaciuto leggere un suo commento. Ma probabilmente avrebbe lasciato perdere.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

hai visto ieri la presidente Meloni ha fatto arrestare Messina Denaro? di questo dovresti parlare

Vapore Sodo ha detto...

Ah! ecco! Avevo visto delle vignette di "Le frasi di Osho" su Dante che non avevo capito!

Comunque sono d'accordo con te: polemica inutile ed evitabilissima. Il ministro voleva far parlare di sé e c'è riuscito...

Andrea Sacchini ha detto...

Provvedo appena ho un attimo. Tu intanto continua a leggermi e aspetta (e spera).

Andrea Sacchini ha detto...

Sarebbe meglio che facesse parlare di sé per motivi più validi. Vabbe'...

Anarchici in famiglia

A volte invidio la vita "anarchica" di Francesca, mia figlia minore, anche se spesso non concordo con le sue scelte. Anarchica nel...