venerdì 9 ottobre 2020

Dittatura sanitaria

I negazionisti del covid che in questi giorni organizzano manifestazioni qua e là in giro per lo stivale (il 28 saranno qua a Rimini, mi raccomando non mancate!) dicono di protestare contro quella che definiscono una dittatura sanitaria, dal che si evince che non hanno la più pallida idea di cosa sia una dittatura. In generale, uno dei problemi della contemporaneità è che non si conoscono più i significati delle parole, che vengono quindi usate un po' alla cazzo di cane così come capita, giusto per ammantare di falsa serietà iniziative che se non fossero pericolose potremmo tranquillamente ascrivere alla sfera del ridicolo e del commiserevole.

Obbligare una comunità ad adottare precauzioni (mascherine, distanziamento ecc.) per cercare di arginare l'espandersi di una pandemia è una forma di dittatura? No, non lo è. È semplicemente buon senso. Il fascismo in Italia è stata una dittatura, così come il nazismo in Germania, il franchismo in Spagna, lo stalinismo in Russia e via di questo passo. Quelle sono state dittature, non l'obbligo di indossare una mascherina; ed erano dittature in primo luogo perché avevano un disegno, un progetto, una visione, deliranti e assurdi quanto si vuole ma reali. E quali sarebbero gli oscuri disegni o progetti nascosti dietro una mascherina?

Mussolini ha instaurato il fascismo perché voleva un'Italia forte, potente, che fosse annoverata tra le grandi nazioni d'Europa, un'Italia militarista, autarchica, gerarchica, tutti allineati, tutti in marcia e petto in fuori, un'Italia con un governo autoritario senza opposizioni, giornali, parlamento e tutti quei fastidiosi inciampi sul cammino di ogni dittatura; scopi da ottenere a qualsiasi prezzo, compresi violenze, squadrismi, torture, omicidi, confinamento di oppositori ecc. 

L'obbligo di indossare una mascherina può essere considerato una forma di dittatura? Sì, se non si è mai aperto un libro di storia.

6 commenti:

  1. Vero, paroloni senza motivo.
    E che denotano ignoranza.
    Poi, i negazionisti e complottari hanno anche mille teorie, pure in contrasto: vogliono farci ammalare per fare vaccino (tengono aperto tutto a partire dalle scuole); ma vogliono rovinare pure l'economia (e chiudono tutto).
    Quindi, come fai, sbagli: trovano sempre la motivazione contraria!

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ideale sarebbe ignorarli. Il problema è che i loro comportamenti sono pericolosi anche per gli altri.

      Elimina
    2. Esatto, il problema è proprio questo: non sono semplicemente personaggi inutili, ma dannosi. Tu puoi credere pure a tutte le montature e i complotti di questo mondo, ma fallo senza danneggiare chi usa un minimo di cervello. E poi... mamma mia quanta mancanza di rispetto verso le persone più deboli (anziani, immunodepressi...). Mi stanno facendo letteralmente schifo.
      Che poi 'sta gentaglia la metto allo stesso livello di chi inneggia a Mussolini senza avere la minima idea di come si viveva in quel determinato contesto storico. Quanta ignoranza...

      Elimina
    3. Infatti sono sullo stesso piano, dal momento che esponenti di estrema destra manifesteranno assieme ai negazionisti a Roma.

      Elimina
  2. L'ignoranza è il cancro della società e purtroppo non esiste una cura.
    Cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La cura ci sarebbe anche, volendo. Il problema è chi la proponesse vedrebbe azzerarsi ogni consenso.

      Elimina

L'attentato a Trump

Già la rielezione di Trump era fino a oggi piuttosto probabile, adesso direi che sia quasi sicura. L'immagine di lui col viso insanguina...