venerdì 6 aprile 2012

L'authority posticcia

Mani pulite risale ai primi anni '90. Da allora, di acqua (e di anni) sotto i ponti ne è passata, e di nefandezze legate alla gestione dei soldi pubblici da parte dei partiti ne abbiamo viste a iosa. Ecco, oggi la ministra Severino (giustizia) se ne esce fuori con una bella e innovativa idea: fare un'authority per controllare la correttezza dei bilanci dei partiti.
Per carità, l'idea è buona, eh, ma a me non stupisce tanto il fatto della pensata in sé, quanto il fatto che in tutto questo tempo non ci abbia mai pensato nessuno. Evidentemente sono stati tutti affaccendati dietro a cose più urgenti (e meno scomode).

Nessun commento: