sabato 21 aprile 2012

Vizi privati, pubbliche esequie

Potevano quelli di Pontifex non avere qualcosa da dire a proposito della morte di Piermario Morosini? Ovviamente no, anche se sarebbe stato meglio. Ed eccoli qua, quindi, belli vispi e pimpanti scagliarsi contro il calciatore. Cosa avrà fatto di terribile il Piermario? Quali scheletri nell'armadio aveva per meritarsi gli strali del noto sito cattolico? Uno stupro? Un omicidio? Una rapina a mano armata a un istituto di credito o ufficio postale? No. Peggio. Molto peggio. Una cosa gravissima: conviveva con la sua compagna senza essere regolarmente sposato! Ma c'è di peggio: "non ne faceva mistero alcuno. Non risulta essersi pentito o aver detto di voler cambiare vita", scrivono inorriditi i pontifexiani.

Avete capito? Il povero giocatore si era macchiato della terribile colpa di convivere con la compagna senza mai mostrare il minimo segno di pentimento. Terribile! E come ha potuto la chiesa concedere a un criminale di tale risma il funerale cattolico? Roba dell'altro mondo (quelli di Pontifex, intendo, eh).

Nessun commento: