sabato 14 aprile 2012

Effetto domino

Mentre qua ci si trastulla col Trota, la Santanché, ecc., tendono a passare in secondo piano notizie che meriterebbero ben più visibilità e che non dovrebbero interessare solo gli addetti ai lavori.
Una di queste è che non siamo affatto salvi dal famoso baratro in cui è finita la Grecia. E un segnale è che pure Monti, nelle ultime ore, ha perso un po' della sua filosofica calma. I casini grossi stanno affiorando dalle parti di Madrid, e noi potremmo essere trascinati dietro.
Vi ricordate l'orchestrina del Titanic?

7 commenti:

  1. Io vorrei sapere una cosa. Ci hanno detto che il governo Monti era l'unica ancora di salvezza per l'Italia, che lo spread sarebbe sceso, che ci saremmo salvati. Monti il salvatore. POi però: aumentano le tasse, scendono i consumi, l'economia crolla, lo spread risale. Da una parte leggo che la colpa è del debito pubblico, dall'altra che il debito pubblico c'entra poco ma che si tratta di speculazione. Del resto la Spagna ha un debito pubblico di molto inferiore al nostro.
    Poi leggo che la colpa è del fatto che se hai una moneta propria puoi immetterla (relativamente) per risolvere problemi di debito e di credito e che noi non possiamo più farlo per sottostare ai dictat di speculatori e della Germania.
    Io - che di economia capisco poco - ho vagato in rete per cercare qualcosa e ho trovato questo:

    http://paolobarnard.info/interventi_indice.php

    e questo

    http://www.ilpost.it/2011/11/12/euro-spacciato-roubini/?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=Feed%3A+ilpost+%28Il+Post+-+HP%29

    analisi impietose in cui si evince che le tasse serviranno solo a fiaccare ancor più l'economia mentre la scarsa liquidità immessa dalla Banca Centrale Europea sembra volta più a fare gli interessi tedeschi che altro.
    Ora mi domando e ti domando: a chi devo credere?
    chi ha ragione? che devo pensare?
    siamo spacciati o no?

    dimmi te

    tu ne saprai più di me: è attendibile ciò che scrive Barnard? e ciò che ti ho postato?

    RispondiElimina
  2. >Ora mi domando e ti domando: a chi devo credere?

    Bella domanda. Me la sono fatta spesso anch'io. Scherzo, ovviamente, ma due o tre cose te le posso dire.


    >Ci hanno detto che il governo Monti era l'unica ancora di salvezza per l'Italia, che lo spread sarebbe sceso, che ci saremmo salvati

    Il governo Monti, piaccia o no, è stato quello che (finora) ci ha salvato dal baratro. E ci ha salvato proprio grazie agli interventi drastici messi in campo, interventi che sostanzialmente non sono stati altro che un aumento generalizzato delle tasse assieme a misure assai impopolari come la riforma delle pensioni e quella del lavoro (quest'ultima ancora da definire). Penso che non ci sia bisogno di essere grossi economisti o esperti per capire dove saremmo a quest'ora se il tipo delle cene eleganti non si fosse tolto dalle scatole assieme al suo governo di ignavi e incapaci. L'unico rammarico, semmai, è che non si sia purtroppo tolto prima dai piedi, facendoci così perdere tempo prezioso. Se hai fatto caso, subito dopo le sue dimissioni e l'arrivo del professore lo spread è costantemente sceso, la fiducia dei mercati si è via via rialzata, fino ad arrivare purtroppo ai nuovi rialzi (spread) di questo ultimo periodo.
    Detto questo, però, non è che Monti ha la bacchetta magica. Diciamo così che ci ha preso per i capelli proprio mentre eravamo sul bordo del burrone, ma il lavoro mica è finito lì.
    Noi siamo, e restiamo, un paese di quelli a rischio, di quelli legati nel bene e nel male alla sorte di altri, in questo caso la Spagna. E' vero che Madrid ha un debito molto più basso del nostro in termini assoluti, ma è anche vero che cresce a ritmi assai più elevati del nostro. E quello che ci frega sono proprio le dimensioni mostruose che ha raggiunto questo benedetto debito pubblico, che è la nostra palla al piede e che nessuno, tranne poche eccezioni, è riuscito a ridimensionare nell'ultimo trentennio. Il debito pubblico, creato da quelli che adesso strillano e si incazzano perché Monti ci ha riempito di tasse, assieme alla bassissima crescita economica del nostro paese sono i due fattori che ci penalizzano e che ci fanno rischiare. Ci salveremo? Diffile dirlo; è per questo che in rete si trovano risposte tanto diverse: perché si tratta di opinioni, e ognuno ha la propria. Alla fine penso che "Lo scopriremo solo vivendo" (la citazione di Battisti mi pare ci stia a fagiolo :-)

    RispondiElimina
  3. Una cosa però che capisco poco è perché la Spagna ha uno spread più elevato rispetto a noi se sta meglio di noi?e un'altra cosa:

    sono andata nel sito bloomberg.com e ho notato che lo spread è sceso con Monti dopo le dimissioni di Berlusconi ma poi è risalito molto a dicembre fino a superare quota 500. é' una cosa un po' anomala. Perché è risalito proprio dopo la manovra salvaitalia?
    poi lo spread è rimasto altalenante fino a febbraio per poi scendere sotto i 300 e riportarsi qualche giorno fa fino a 404.
    INsomma. Monti non doveva risolvere questa instabilità finanziaria? mi sarei aspettate una diminuzione progressiva non certo questa altalena.

    altra cosa che mi spiego poco: se il problema è il debito pubblico perché nel 1998 quando era più alto (da quello che leggo) l'economia funzionava meglio e esportavamo meglio. Non è che per caso è vero che il problema è l'euro? a quei tempi, con la lira, neanche si parlava di spread né tantomeno di default!
    In ogni caso puoi consigliarmi qualche sito di economia.
    Personalmente volevo chiederti anche cosa pensi di quello che scrive Barnard.

    grazie comunque per l'aiuto purtroppò però dubito di capire qualcosa di economia in pochi mesi. Intanto ci proverò..

    RispondiElimina
  4. Un'altra cosa che capisco poco. si parla di rilanciare l'economia ma come si può rilanciare l'economia con le tasse? se cioè vengono tassati i risparmiatori questi spendono di meno e quindi il consumo scende, l'economia si contrae e va in recessione.
    Quello che vorrei capire è come sia possibile uscire da questa situazione solo con le tasse. (di tagli e risparmi non mi pare di vedere molto. non dovevano abolire le province. Lo disse Berlusconi e non se ne fece nulla. lo disse Monti e idem).
    Poi una precisazione. La spagna sembra veramente stare peggio di noi malgrado debito minore e maggior export fino a pochi anni fa. eppure sta peggio di noi. perché? se sta peggio di noi con un debito del 60% vuol dire che anche se raggiungiamo un debito del 60% sul pil non staremo bene. dovremmo azzerarlo ma per azzerarlo non serve forse eliminare lo stato sociale e i servizi ai cittadini visto che il debito serve per pagare soprattutto questi (i servizi)?

    come vedi più leggo e più la matassa si fa intricata.

    RispondiElimina
  5. >Personalmente volevo chiederti anche cosa pensi di quello che scrive Barnard

    Non saprei di preciso perché non ho mai approfondito più di tanto i suoi scritti (tempo permettendo mi metterò a leggere qualcosa). Per quanto riguarda la questione dello spread ti segnalo questo ottimo articolo de Linkiesta.


    >dovremmo azzerarlo ma per azzerarlo non serve forse eliminare lo stato sociale e i servizi ai cittadini

    Per eliminare il debito pubblico c'è una sola soluzione: eliminare l'evasione fiscale. Se si riuscisse ad eliminarla, nel giro di pochi anni sarebbe azzerato anche il nostro debito pubblico. Se ti può interessare, qui c'è una interessante infografica con spiegazione.

    Due siti che ti consiglio di tenere d'occhio per quanto riguarda le questioni economiche sono

    http://www.linkiesta.it

    http://www.lavoce.info/

    Vorrei comunque far presente che io non sono un economista, mi limito semplicemente a leggere quello che trovo in rete e tirare qualche conclusione (non necessariamente esatta).

    RispondiElimina
  6. non ho mai scritto che sei un economista. Solo che mi pare che ci capisci più di me. Per questo ho chiesto lumi a te. INsomma il mio è un atto di fede (non quello del tg4) nei tuoi confronti.

    Ti ringrazio comunque per i siti che mi hai linkato. La voce lo conosco ed è tra i miei preferiti. L'inkiesta credo di aver letto qualche articolo. Ora piano piano ci darò più di un'occhiata, tempo permettendo.

    grazie mille per l'aiuto, spero di poter, in futuro, abusare della tua pazienza e chiederti altre informazioni se ho altri dubbi. Nel frattempo grazie mille.

    RispondiElimina

Obiezione di coscienza

Tra tutto ciò che ho letto e ascoltato relativamente all'obiezione di coscienza in campo medico, le parole più belle e condivisibili le ...